Cambio gomme: consigli utili per conservare i pneumatici (VIDEO)

Cambio gomme: consigli utili per conservare i pneumatici

Sono giorni frenetici per il cambio gomme, dopo che il 15 novembre è scattato l’obbligo di sostituire le gomme estive con quelle invernali, anche se la data può cambiare in base alle arterie stradali. Ad esempio sulle strade urbane ed extraurbane della provincia di Rimini l’obbligo scatta dal 1 dicembre. Una volta recatisi dal gommista le gomme sostituite vengono riaffidate al proprietario che dovrà conservarle nel migliore dei modi fino a primavera (dal 15 aprile scatta l’obbligo di rimontare le gomme estive).

Per tutte le info su gomme e mondo auto LEGGI QUI

Come conservare i pneumatici?

Per preservare al meglio la qualità della mescola e della carcassa è opportuno conservare le gomme in un ambiente fresco e asciutto, lontano dalla luce. “Il luogo di deposito degli pneumatici estivi è importante – sottolineano dall’azienda finlandese Nokian -. La corretta temperatura di stoccaggio è il fattore più rilevante. È inoltre possibile estendere la durata di vita proteggendoli dall’umidità, da sostanze chimiche e radiazioni UV”.

Molti automobilisti lasciano che sia il gommista a conservare le gomme fino alla prossima sostituzione in primavere, diventa quindi opportuno verificare dove il gommista le conservi. Se invece le sistemiamo in garage bisogna fare attenzione alle seguenti condizioni.

  1. Le gomme devono stare lontano da fonti di calore, ad es, caldaie o termosifoni. Il rischio è che la mescola si indurisca e si formino delle crepe.
  2. La temperatura della stanza in cui sono riposte dovrebbe essere costantemente al di sotto dei 15°C e senza troppa umidità. Preferibilmente meglio che lo spazio sia buio, lontano dai raggi UV che riducono la durata dello pneumatico.
  3. Usare sempre una specifica borsa protettiva che garantisce una migliore garanzia di conservazione. Non appoggiate nulla sulla pila di gomme.
  4. Prima dello stoccaggio le gomme vanno lavate e sciacquate accuratamente. Si può usare la lancia di un autolavaggio, ricordando però di mantenerne il punto di pressione lontano dallo pneumatici onde evitare danneggiamenti. Fare attenzione a metterle via quando sono completamente asciutte.