Jorge Lorenzo: “Con 15 minuti in più stavo in prima fila”

Lo spagnolo sta meglio con il polso

Jorge Lorenzo (Getty Images)

MotoGP | Jorge Lorenzo: “Con 15 minuti in più stavo in prima fila”

Jorge Lorenzo vuole chiudere la stagione con Ducati nel migliore dei modi prima di fiondarsi nella sua nuova avventura in HRC. Il rider spagnolo però nonostante il dolore al polso ha firmato un buon 13° tempo e domani punta a dare battaglia per le posizioni di prestigio.

Come riportato da “Sky Sport”, Jorge Lorenzo a margine delle qualifiche ha così dichiarato: “La verità è che con l’asciutto ho fatto un grande allenamento. Date le circostanze: tante mesi senza allenarmi avevo un braccio senza muscoli. Fare questo tempo con così pochi turni di prova e il polso in questo stato non è per niente male”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Jorge Lorenzo CLICCA QUI

Una partnership con Arbolino

Il rider della Ducati ha poi proseguito: “Il problema è stato che non sono andato direttamente alla Q1 per pochi millesimi e quello che me l’ha tolto alla fine ha fatto la pole, con 15 minuti in più avrei potuto migliorare ancora di più ed essere in secondo o addirittura in prima fila”.

Jorge Lorenzo ha poi parlato della gara di domani: “La verità è che mi sono trovato molto meglio con l’asciutto. Non so perché, ma la moto non mi sta dando buone sensazioni sul bagnato. Sull’asciutto guidavo con maggiore sicurezza invece anche se il polso faceva male”.

Lo spagnolo ha poi commentato la voce che lo vuole molto vicino a Tony Arbolino per allenarsi insieme dalla prossima stagione: “La verità è che è una cosa di 3-4 giorni fa. Ci siamo incontrati nella mia casa di Lugano, entrambi abbiamo lo stesso problema che sia a Milano che a Lugano ci sono poche piste su cui allenarsi. Stiamo cercando una pista per allenarci, lui è molto simpatico, molto veloce, molto bravo e secondo me avrà un buon futuro quindi mi piacerebbe aiutarlo e dargli qualche segreto”.

Antonio Russo