Argentina, il sottomarino “ARA San Juan” ritrovato dopo un anno

0
143
Sottomarino
Sottomarino

Il sottomarino “ARA San Juan” è stato ritrovato dopo un anno dalla sua scomparsa, a 800 metri di profondità. Lo comunica la Marina Argentina.

A un anno di distanza dalla tragica scomparsa, che portò in dote la morte di 44 uomini dell’equipaggio a bordo, la Marina Argentina ritrova il sotto marino “ARA San Juan“. Il relitto è stato rilevato da un robot sottomarino comandato a distanza dalla nave americana “Ocean Infinity”, arruolata dalla Marina proprio per l’ultima ricerca della nave scomparsa, visto che la precedente ricerca aveva portato ad un fallimento. Il sottomarino è stato individuato a 800 metri di profondità al largo della penisola di Valdes, in Patagonia.

“ARA San Juan”, il ritrovamento a due giorni dalla commemorazione delle vittime

La scoperta è stata annunciata dalla Marina Argentina due giorni dopo una commemorazione delle vittime organizzata dai familiari il 15 novembre, giorno della scomparsa nel 2017. Il “San Juan” aveva una riserva d’aria di sette giorni quando dichiarò l’ultima sua posizione, prima della tragica scomparsa. All’equipaggio era stato ordinato di tornare in una base navale di Mar del Plata, sulla costa orientale del Paese. Nelle ultime comunicazioni, l’equipaggio aveva riferito che era entrata acqua nel sottomarino. L’ARA San Juan è andato perduto, per l’appunto, il 15 novembre 2017 nel Golfo di San Jorge, a 432 chilometri dalla costa argentina. A bordo vi erano 44 militari argentini, tra cui la prima sommergibilista donna del Sud America, Eliana María Krawczyk. Era stato costruito in Germania, entrando poi in servizio con la Marina Argentina nel 1985. Lo riporta ‘La Repubblica’.