Aosta, madre uccide i suoi figli: quello che hanno sentito i vicini

0
498

Aosta, madre uccide i suoi figli: quello che hanno sentito i vicini

La tragedia si è consumata ieri ad Aymavilles, in Aosta. Marisa Charrere, infermiera del reparto di cardiologia dell’Ospedale Parini di Aosta, ha sedato e ucciso i suoi figli di 7 e 9 anni con un’iniezione letale di potassio e poi si è uccisa lei. Prima di ucciderli ha scritto delle lettere che sono state ritrovate in casa.

LEGGI IL CONTENUTO DELLE LETTERE —> CLICCA QUI

Quando suo marito Osvaldo Empereur è rientrato a casa verso mezzanotte, ha avuto una crisi di nervi ed è stato ricoverato in psichiatria. La madre di Marisa pure ha avuto un malore ed è stata portata in ospedale. A rilasciare dichiarazioni, dunque, sono stati i loro vicini di casa:

Poco prima della mezzanotte ho sentito un rumore di sedie, poi delle urla. Alla fine il silenzio. Pensavo che giocassero, chi avrebbe mai immaginato ciò che stava succedendo. Osvaldo è rientrato a casa più tardi, ha visto la scena e poi è uscito. Ha urlato:” Marisa, Marisa ha ammazzato i miei figli e si è ammazzato lei!” non riuscivano a portarlo via” ha dichiarato la vicina di casa Rita. Anche il figlio della vicina ha avuto qualcosa da dire.

Non so se lei fosse depressa, ma non li ho mai sentiti litigare. Erano una famiglia modello, affiatatissima, mai uno screzio. I bambini giocavano spesso qui in cortile, con la bici e andavano in montagna“.

Le sue colleghe in ospedale hanno mostrato invece i messaggi che la donna aveva scritto loro solo poche ore prima, dove appariva “lucida e tranquilla“. Nessuno si sarebbe mai aspettato tale tragedia.