Napoli-Salerno, 5 feriti nell’incendio in ferrovia: la causa del rogo

0
151

In una tratta della galleria ferroviaria che collega Napoli a Salerno, è scoppiato un rogo difficile da domare. Cinque operai sono rimasti feriti; la circolazione adesso è sospesa.

Dopo il trambusto accaduto giovedì mattina nella metro di Milano, oggi è la Campania a svegliarsi con grande paura. Come riportato infatti dall’Ansa, cinque operai sono rimasti feriti a causa di un incendio scoppiato nella galleria Santa Lucia della linea ferroviaria Napoli-Salerno, nel tratto che va da Nocera Inferiore e il capoluogo salernitano. Sono intervenuti subito i vigili del fuoco. Le fiamme hanno coinvolto un mezzo della ditta Salcef che lavora per conto di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) ferendo i 5 operai che sono stati soccorsi dal 118. Uno sarebbe grave, ma per il momento non si hanno ulteriori notizie. RFI (Rete Ferroviaria Italiana) “esprime solidarietà ai lavoratori coinvolti” e “sta approfondendo la dinamica dell’accaduto”.

La causa del rogo scoppiato nella galleria ferroviaria

Secondo le prime ricostruzioni, l’incendio scoppiato la scorsa notte è stato causato dall’esplosione di una bombola, mentre erano in corso lavori di manutenzione. Il traffico ferroviario è bloccato ma sono stati attivati bus sostitutivi. Di seguito riportiamo le alternative per la circolazione tramite mezzi pubblici in questa zona. I collegamenti regionali Salerno – Caserta sono garantiti da autobus che vengono impiegati anche tra Salerno e Nocera Inferiore, a integrazione del servizio metropolitano Salerno – Napoli Campi Flegrei. I treni Intercity percorrono l’itinerario alternativo via Cava de’ Tirreni mentre i convogli ad Alta Velocità avranno origine o fine corsa a Napoli Centrale.