MotoGP, Valentino Rossi: “A Sepang la gara migliore del 2018”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

MotoGP Valencia 2018 | Valentino Rossi in conferenza stampa

Siamo giunti all’ultimo gran premio del campionato MotoGP 2018. Sul circuito Ricardo Tormo di Cheste, vicino a Valencia, avremo l’epilogo di questa stagione. Un’annata non entusiasmante per Valentino Rossi, che comunque ha ancora un obiettivo.

Infatti, il Dottore si sta giocando il terzo posto nella classifica piloti con il compagno Maverick Vinales. Un duello tutto interno al team Movistar Yamaha. L’italiano è davanti di soli 2 punti. Avrebbero potuto essere almeno 20 di più, ma la caduta di Sepang pesa molto sul punteggio complessivo del nove volte campione del mondo. Vedremo come andranno le cose in questo weekend.

MotoGP Valencia, Valentino Rossi in conferenza stampa

Valentino Rossi è tra i piloti presenti nella conferenza stampa di presentazione del Gran Premio della Comunità Valenciana 2018. Il Dottore ha esordito parlando dello scorso GP a Sepang: «E’ stata una giornata lunga ed emozionante. Alla fine ero stanco. Avevamo cominciato dalla Moto3 con Bezzecchi in lotta per il titolo, poi la vittoria del titolo di Bagnaia e della gara di Luca in Moto2. Anche la mia gara è stata buona, la migliore della stagione. Quella in cui sono stato più forte, purtroppo non c’è stato un lieto fine. E’ importante capire a Valencia se siamo tornati competitivi, è sempre stata una pista difficile. Dobbiamo farci trovare pronti in qualsiasi condizione, sembra che pioverà».

Al nove volte campione del mondo viene chiesto della situazione in Yamaha, del lavoro che andrà svolto per tornare vincenti: «Dalla Thailandia abbiamo migliorato a livello di velocità, siamo più competitivi. Maverick ha vinto in Australia e io sono stato competitivo in Malesia. Vediamo qui a Valencia se saremo forti. In inverno ci sarà tanto lavoro da fare. I prossimi mesi saranno importanti per capire se potremo essere più competitivi nel 2019».

Un voto al suo campionato MotoGP 2018: «7».

Un giudizio complessivo su questo anno complicato. Rossi risponde: «Questa stagione è stata simile a quella 2017. Forse l’anno scorso un po’ meglio, perché all’inizio eravamo più competitivi e poi è stato difficile. In molte gare abbiamo faticato ed è stato complicato essere concentrati. Io mi diverto sempre, parto sempre con umore positivo. Si cerca di lottare ovunque, facendo tutto il possibile per migliorare ed essere più forti. Se si lotta per podio e vittorie ci si diverte di più».

Infine Valentino esprime un pensiero su Dani Pedrosa, che è all’ultima gara in MotoGP prima di diventare test KTM: «Quando è arrivato nel 2006 tutti eravamo spaventati, perché aveva vinto due titoli in 250. Al debutto mi pare che finisse al secondo posto. Eravamo molto preoccupati. E’ stato un grande rivale, ricordo battaglie molto dure. Forse la più intensa a Brno nel 2006. Credo che avrebbe meritato un titolo, ha vinto molto gare ed è stato competitivo anche in MotoGP. Ci mancherà. Speravo continuasse, ma ha deciso di smettere».

 

Matteo Bellan