MotoGP Valencia, Lorenzo: “Vorrei fare un ultimo regalo alla Ducati”

0
84
jorge lorenzo motogp ducati
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

MotoGP Valencia 2018 | Jorge Lorenzo in conferenza stampa

Il Gran Premio della Comunità Valenciana 2018 sarà l’ultimo di Jorge Lorenzo in Ducati. Ci tiene a chiudere positivamente la sua avventura con la casa di Borgo Panigale, prima dell’avventura in Honda.

Sicuramente l’esperienza ducatista termina con qualche rimpianto. Dopo un primo anno di apprendimento, il maiorchino ha preso confidenza con la Desmosedici e più volte lo abbiamo visto nelle prime posizioni. All’attivo pure tre vittorie. Ha saltato le ultime quattro gare MotoGP per infortunio e ha voglia di concludere bene a Valencia.

MotoGP Valencia, Jorge Lorenzo in conferenza stampa

Jorge Lorenzo oggi è stato tra i protagonisti della conferenza stampa piloti a Valencia. Si parte parlando delle sue condizioni fisiche, dato che viene da quattro GP saltati per infortunio: «Gareggerò, credo di stare abbastanza bene. A Sepang non ero pronto, non ero in condizioni per lottare nelle prime 10-15 posizioni. Sono migliorato tanto negli ultimi 10 giorni. Mi sento pronto per ottenere il miglior risultato possibile. Sarà una gara importante, chiuderà un capitolo della mia carriera. La pioggia potrebbe aiutare a non soffrire il mio infortunio. Non vedo l’ora di essere in pista».

In seguito il maiorchino parla del suo 2018, in cui è tornato a vincere dopo un 2017 di adattamento alla Ducati: «La prima persona alla quale devo dimostrare qualcosa sono io. Ho sempre creduto di poter andare veloce con qualsiasi moto. Cambiare in MotoGP è difficile, il livello è molto alto e ogni decimo fa la differenza. Però è solo una questione di tempo. Ho dimostrato di poter vincere gare, anche se è stato sufficiente per ottenere l’obiettivo che mi ero prefissato quando sono arrivato in Ducati. Però abbiamo avuto momenti belli e vorrei dare alla mia squadra un ultimo regalo, facendo una bella gara domenica».

Un voto al suo campionato MotoGP 2018: «7, metà delle gare 5 e l’altra metà 9».

Facendo riferimento alla morte di Stan Lee, creatore dei supereroi della Marvel, viene interpellato su quali siano i suoi poteri e i suoi punti deboli. Lorenzo replica: «Sceglierei Tor per il martello, però non conosco il suo punto debole. Come pilota ho dei punti deboli, però non so indicarli, forse la velocità nelle condizioni miste».

 

Matteo Bellan