Chaz Davies
Chaz Davies (foto WorldSBK)

Superbike, Test Aragon: day-2 rovinato dalla pioggia. In pista solo Ducati.

Il secondo e ultimo giorno di test Superbike al Motorland di Aragon è stato ostacolato dalla pioggia. Sul circuito spagnolo si è abbattuto un acquazzone che ha reso praticamente impossibile ai team presenti di lavorare.

Un vero peccato soprattutto per Ducati, che ha la nuova Panigale V4 R da sviluppare. Serve compiere tanti giri per sistemarla al meglio e renderla più competitiva possibile. E’ un mezzo nuovo e con tutte i limiti che ciò comporta. Anche se va detto che, già ieri nel primo giorno di test, Chaz Davies è rimasto molto colpito. I tempi sono stati buoni e al gallese non è servito tanto per sentirsi a proprio agio. Ovviamente, c’è ancora molto lavoro da compiere. E sarà di aiuto anche la presenza di Alvaro Bautista nel prossimo test di Jerez.

Anche Kawasaki ha portato una nuova versione della ZX-10RR. Non erano stati annunciati cambiamenti eccessivamente rivoluzionari, però il nuovo modello presenta comunque delle diversità alle quali Jonathan Rea si deve abituare. Un campione come lui non ci metterà troppo nello sfruttare al meglio la nuova moto, ma lo stesso servirà lavorarci. E anche il nuovo compagno Leon Haslam dovrà adattarsi. Il figlio d’arte ci tiene ad essere all’altezza per sfruttare al meglio la grande occasione che ha nel suo ritorno in Superbike.

E a proposito di tenerci a fare bene nel prossimo campionato WorldSBK, bisogna citare la Yamaha. Il team Pata era anch’esso presente ad Aragon in questi due giorni. Alex Lowes ha fatto segnare il secondo miglior tempo ufficioso, mentre Michael van der Mark è stato l’ultimo dei sei piloti che hanno corso sul circuito spagnolo.

Tempi non ufficiali della seconda giornata di test a MotorLand Aragon:

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 2.04.513 – 22 giri
Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) 2.07.961 – 25 giri

Matteo Bellan