MotoGP, Dovizioso: “Troppi alti e bassi. Marquez ancora più forte”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

MotoGP, Dovizioso: “Troppi alti e bassi. Marquez ancora più forte”

Per Andrea Dovizioso un campionato MotoGP 2018 che lascia un po’ di amarezza. Dopo aver lottato per il titolo fino all’ultima gara del 2017, quest’anno non è riuscito a fare altrettanto. Qualche errore di troppo e la superiorità di Marc Marquez glielo hanno impedito.

Eppure i miglioramenti della Ducati Desmosedici sono stati evidenti. In questa stagione sono stati fatti passi avanti importanti. C’è stata una maggiore competitività della moto di Borgo Panigale, che nella scorsa annata aveva sofferto maggiormente in alcuni tracciati. Eppure, i progressi non sono bastati. Il binomio Marquez-Honda ha avuto nuovamente la meglio.

MotoGP Valencia, parla Andrea Dovizioso

Dovizioso è intervenuto oggi ai microfoni di Sky Sport MotoGP per commentare la propria stagione 2018. Un campionato nel quale è mancata la costanza avuta l’anno scorso: «Siam partiti bene, poi siamo incappati in qualche zero di troppo per i nostri gusti. Ci sono serviti per tornare competitivi da Brno in avanti. Siamo riusciti a ritrovare la strada e siamo diventati più competitivi».

Al pilota forlivese è stato anche domandato che voto si dà per questa stagione, che poi commenta nel complesso: «Non so che voto darmi. E’ stata una stagione molto strana, soprattutto per il mio standard. Molti alti e bassi non normali da vedere su di me. Bassi non normali, però anche alti belli e importanti. Non ci si può dare 10, ma 8 sì».

Il rider della Ducati conferma che ad un certo punto c’è stato un salto di qualità e la competitività è migliorata: «Dopo Barcellona eravamo lontani, poi abbiamo recuperato. Ci siamo giocati quasi tutte le gare, purtroppo non il campionato come l’anno scorso. Comunque abbiamo fatto grossi passi avanti. Ma quest’anno Marquez e Honda sono stati parecchio più forte dell’anno scorso. Abbiamo dovuto alzare l’asticella pure noi».

 

Matteo Bellan