MotoGP, Maverick Vinales: “Per me Valentino Rossi è importante”

0
690
Maverick Vinales
Maverick Vinales (Getty Images)

MotoGP, Maverick Vinales: “Per me Valentino Rossi è importante”

Maverick Viñales ha sofferto una delle peggiori stagioni da quando è approdato in MotoGP. Il pilota Yamaha non ha trovato il modo di far decollare la moto giapponese. La sua unica consolazione è aver messo fine alla serie di 25 gare senza vittorie grazie al trionfo a Phillip Island. Ma entro il 2019, il catalano chiede al marchio di essere più competitivo fin dall’inizio per poter puntare al titolo mondiale.

C’è stata una leggera divergenza di vedute tra Rossi e Vinales lo scorso inverno, due modi di intendere lo sviluppo della M1, con la Yamaha che ha preferito affidarsi sull’esperienza del campione di Tavullia. Se i tecnici avessero ascoltato di più i suoi consigli il risultato sarebbe stato differente? “Non lo so, è difficile sapere. Giudicare adesso è molto facile. È stato un anno difficile, ma penso di finire con un buon sapore in bocca, perché alla fine, imporre la direzione che volevo seguire è stato molto importante”, ha detto lo spagnolo al quotidiano spagnolo ‘Marca’. (Per altre info sul Motomondiale LEGGI QUI)

Il pilota di Roses sfida Valentino Rossi per il terzo posto

Nelle ultime quattro gare i tecnici hanno apportato piccole ma importanti modifiche alla M1, che hanno permesso a Mack di essere in lotta per le prime posizioni, al contrario di quanto avvenuto nel corso del campionato 2018. Adesso a Valencia non resta che coronare l’obiettivo del terzo posto finale: “Più che difficile, è una gioia qualificarsi per il terzo posto nel mondo. È un risultato piuttosto buono e se lavoriamo duro può essere raggiunto. Lo vedo come un vantaggio, con molto da guadagnare e poco da perdere. Il mio sogno è essere un campione del mondo con Yamaha”.

Il pilota di Roses lamenta maggior considerazione nello sviluppo del prossimo prototipo, dopo gli errori commessi lo scorso inverno sulla scelta della specifica del motore. “Ho la sensazione che si basino un po’ di più sull’esperienza e quest’inverno per me è stato molto difficile… Alla fine è stato un processo, spero sia stato utile, soprattutto per convincere Yamaha che deve aiutarmi ad avere una moto vincente. Da quando ho usato il nuovo setting ho fatto un terzo posto in Thailandia, abbiamo vinto a Phillip Island”. Ma Vinales non ha nulla contro Rossi, anzi. “Sicuramente sarà molto utile per me avere Valentino come compagno di squadra. Prima mi perfeziono ogni giorno perché è ad un livello incredibile e poi per essere intelligente e imparare… Per me Rossi è stato molto importante”.