Superbike 2019, ufficiale il calendario provvisorio: 13 GP totali

0
153
sbk superbike 2019 calendario
Superbike 2019, Calendario Provvisorio (foto WorldSBK)

Superbike 2019, ufficiale il calendario provvisorio

Dopo tanta attesa, è stato rivelato in via ufficiale il calendario provvisorio del campionato mondiale Superbike 2019. Un totale di 13 gran premi, anche se uno deve essere ancora annunciato.

Ad aprire la stagione sarà il consueto GP d’Australia a Phillip Island il 22-24 febbraio. Il secondo round andrà di scena sul Chang International Circuit di Buriram, in Thailandia, a metà marzo. Successivamente il WorldSBK comincerà una serie di gare in Europa. La prima è in Spagna, ad Aragon, il 5-7 aprile. La settimana seguente il campionato approderà in Olanda sulla storica pista di Assen. Pausa di quasi un mese prima del Gran Premio d’Italia a Imola. Appuntamento a Jerez il 7-9 giugno e due settimane dopo si torna in Italia, questa volta a Misano. Ad inizio luglio si vola in Gran Bretagna, si corre a Donington.

Ancora da annunciare il GP che la Superbike affronterà il 19-21 luglio. C’è curiosità di conoscere il Paese e il circuito scelto da Dorna. L’annuncio dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Dopo la lunga pausa estiva, il 6-8 settembre la SBK farà tappa in Portogallo, all’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao. L’ultimo appuntamento europeo avrà luogo al Circuit de Nevers Magny-Cours (Francia) dal 27 al 29 settembre. Penultimo GP stagionale in Argentina dall’11 al 13 ottobre. Per il secondo anno consecutivo il campionato mondiale delle derivate di serie gareggerà presso il Circuito San Juan Villicum a Sierra Villicum. La bandiera a scacchi sulla stagione verrà sventolata dal 24 al 26 ottobre ancora in Qatar, al Losail International Circuit.

Confermato che Brno (Repubblica Ceca) e Laguna Seca (Stati Uniti) non sono più in calendario. Dorna WSBK Organization ha anche comunicato che ci saranno due test nel 2019, oltre a quelli post-campionato 2018 già comunicati giorni fa. Il primo sarà il 18 e 19 febbraio al Phillip Island, mentre il secondo deve ancora essere stabilito.

Matteo Bellan