Hamilton: “Io fortunato? Sono gli altri che sbagliano”

Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Hamilton: “Io fortunato? Sono gli altri che sbagliano”

Fino a quest’anno non era mai riuscito a vincere dopo aver conquistato il mondiale ed invece, domenica scorsa in Brasile è finalmente arrivato il gradino più alto del podio post titolo, un po’ fortuito, per la verità, che ha così spezzato questa tradizione negativa. Se si va ad analizzare la sua performance, però, emerge che difficilmente, senza il contatto tra il leader fino al giro 43 Max Verstappen e il doppiato Esteban Ocon, ce l’avrebbe potuta fare, lui però preferisce negare l’evidenza.

Sono stato bravo a sfruttare gli errori degli altri, ma non credo che sia stata una situazione fortunata“, ha dichiarato al termine della corsa. “Ho spinto tanto dallo start alla bandiera a scacchi, di conseguenza sento di essermi meritato questa vittoria. Forse gli altri erano più veloci di noi, ma noi abbiamo lavorato nel modo giusto” .

Immancabili, in seguito, i complimenti alla Mercedes per la coppa marche ottenuta e qualche frecciatina alla Ferrari, spesso sfilacciata al suo interno.  “Credo che questo team sia un’esempio di unità”, il suo pensiero. “Ha minimizzato gli sbagli ed ha fatto un grandissimo lavoro in tutti i weekend. Anche in fabbrica, tutti cercano continuamente di alzare l’asticella. Sono davvero fiero di tutti“.

Per sapere come è andato il GP del Brasile LEGGI QUI

Il commento sul duello Red Bull – Force India

Chiamato a dire la sua sul fattaccio di giornata, furbescamente, Ham ha preso le distanze dall’olandese che reclamava la ragione, dando adito ai complottisti di ritenere che l’incidente sia stata una macchinazione studiata da Stoccarda per chiudere immediatamente i giochi iridati (ndr. la Force India è motorizzata Mercedes).

Ho visto cosa è accaduto e non mi ha sorpreso. Personalmente avrei reagito diversamente da Max visto che non lottavano per la stessa posizione. Fortunatamente per lui è riuscito a ripartire e nessuno è rimasto ferito. E’ un giovane rampante e a volte questa cosa può giocare a suo sfavore.  Per il resto penso solo al mio successo”, ha affermato dopo che già aveva liquidato la questione nel retro podio con lo stesso interessato: “Esteban aveva il diritto di sdoppiarsi. Tu avevi qualcosa da perdere, lui nulla”.

Chiara Rainis