Andrea Dovizioso: “Lorenzo ha rafforzato la mia posizione in Ducati”

L'arrivo di Lorenzo ha rafforzato l'importanza dell'italiano in Ducati

Andrea Dovizioso (Getty Images)

MotoGP | Andrea Dovizioso: “Lorenzo ha rafforzato la mia posizione in Ducati”

Andrea Dovizioso ha disputato una stagione decisamente di spessore anche se purtroppo, a causa di qualche errore di troppo soprattutto nella prima parte della stagione, si è chiamato quasi subito fuori dalla lotta mondiale. Nonostante ciò resta un 2° posto nel mondiale e tre vittorie che fanno sicuramente ben sperare in vista della prossima stagione.

Come riportato da “Motorsport.com”, Andrea Dovizioso ha così commentato la crescita della propria moto: “Da Brno siamo migliorati tanto, ma a livello tecnico non sono arrivati cambiamenti. Siamo riusciti a tirare fuori di più dalla moto che avevamo. Ci sono tante componenti che contano in tal senso e certe volte basta modificare delle cose senza cambiare componenti per andare forte”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Andrea Dovizioso CLICCA QUI

Dovizioso soddisfatto della base da cui parte

Il rider della Ducati ha poi proseguito: “Partiamo con una base migliore l’anno prossimo. L’anno scorso eravamo veloci, ma non in tutti i tracciati, stavamo capendo le gomme e come interpretare il nuovo regolamento senza le ali. Marquez è arrivato in MotoGP con il desiderio di migliorare sempre, è questa la chiave che gli permette di vincere tanto. Oggi essere un pilota richiede molta dedizione. Quando ho fatto il mio lavoro però il mio pensiero è il motocross. Se accendo la TV o mi collego ad internet è per il motocross. Se guardo le gare sono quelle di motocross. A casa mi isolo con mia figlia e il motocross, questa è la mia passione”.

Andrea Dovizioso ha poi parlato del rapporto con Jorge Lorenzo: “Così come mi aspettavo il primo anno di Jorge ha rafforzato la mia posizione all’interno di Ducati. Il secondo anno, invece, è stato più difficile perché da quando ha cominciato ad andare veloce l’aria nel box è diventata più tesa. Quando sei accanto ad un campione la cosa positiva è che fa sempre qualcosa di speciale quando va veloce”.

Infine il pilota della Rossa ha così concluso: “Quando è cominciata la stagione l’obiettivo era vincere il titolo e sarà lo stesso obiettivo con o senza Lorenzo all’interno del team. Con Marc può sempre succedere qualcosa, devi stare attento e rispondere di conseguenza in pista”.

Antonio Russo