F1 Brasile, Gara: tempi e classifica finale

Lewis Hamilton e Max Verstappen (©Getty Images)

Un leggero sole e circa 25°C al via del GP del Brasile.

Problema di anti-stallo per Sebastian Vettel all’inizio del giro di formazione.
Semafori spenti! Lewis Hamilton mantiene il comando, Seb arriva al bloccaggio e Valtteri Bottas lo passa. Kimi Raikkonen quarto davanti a Max Verstappen. Decimo Daniel Ricciardo che partiva 11° per la penalità di 5 posizioni per la sostituzione del motore.

Giro 3 bagarre tra le due Renault di Hulkenberg e Sainz. Intanto Mad Max infila Raikkonen.

Al giro 4 Vettel va leggermente largo e Iceman lo passa.
Mentre Ricciardo è già 6° grazie a diversi giri veloci, Ericsson è decimo dopo il contatto con la Haas di Grosjean allo start.

Verstappen scatenato. Al giro 10 supera Bottas e si mette alla caccia di Hamilton.

In evidente difficoltà dopo il contatto iniziale Ericsson sprofondato in 14esima piazza al giro 14.
Le Ferrari mettono nel mirino Bottas, alle prese con problemi di gomme.
Alonso passato da Ocon. Il pilota McLaren ha poi avuto un intoppo al pit stop.

Al giro 18 Bottas mette le medie. Subito dopo rientra anche con Ham. Medesima scelta per le due Mercedes.
Testacoda per Ericsson al giro 21. Lo svedese dell’Alfa Sauber chiede di rientrare a box e si ritira. In qualifica aveva ottenuto un ottimo 7° posto.

Al giro 28 Vettel monta le medie. Pit stop da record, appena 1″9.

1’12″919 per Ricciardo. L’australiano della Red Bull è 3°.

Al giro 32 Raikkonen in sosta, passa alle medium. Intanto in fondo al gruppo viaggiano le due McLaren con Vandoorne davanti ad Alonso.

Al giro 34 si ritira Hulk.

Al giro 36 più lento di Iceman, Vettel viene istruito dal muretto e fa passare il compagno. Sosta per Verstappen che mette le soft.
Al giro 38 Kimi sempre più vicino a Bottas. Ricciardo, Hamilton, Verstappen: la top 3 provvisoria.

Al giro 40 Verstappen supera Ham e va al comando. L’inglese tenta di resistere. Ricciardo al box. Rientra 6°.

1’11″608 nuova tornata veloce per uno scatenato Ricciardo. Per la Ferrari di Vettel problemi ad un sensore.
L’australiano tenta di passare Vettel, ma non ce la fa.

Contatto clamoroso tra Verstappen e la Force India di Ocon che tentava di sdoppiarsi.

Al giro 46 Seb superato da Ricciardo.

Hamilton torna al comando su Verstappen e Raikkonen.

Al giro 54 Vettel cambia strategia e rientra per montare le supersoft.

1’11″402 per Sebastian.

Gomme in crisi per Ham. 10″ di stop & go per Ocon.

Al giro 59 Ricciardo infila Bottas. Subito dopo il finnico rientra e mette le soft.

1’10″540 per Bottas, il più rapido in queste ultime tornate. Sotto investigazione per aver ignorato le bandiere blu le due McLaren.

Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince davanti a Max Verstappen e Kimi Raikkonen. Solo 6° Sebastian Vettel.
Mercedes campione del mondo costruttori.