Vettel attacca la Ferrari: “Si è svegliata tardi”

Maurizio Arrivabene e Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel attacca la Ferrari: “Si è svegliata tardi”

La tensione nel dopo gara di Austin è stata palpabile per Sebastian Vettel. Ancora una volta in questa stagione il tedesco si è trovato a dover motivare un suo errore da principiante, lui però oltre a cercare di tamponare lo scivolone dei primi giri in cui è stato protagonista di un contatto con Daniel Ricciardo, ha ributtato la palla nel campo della Ferrari sostenendo che la vittoria di Raikkonen non può essere letta positivamente in quanto il team, in pratica, finora ha dormito.

“E’ una buona notizia?”, la sua domanda ironica. “Purtroppo c’è voluto troppo tempo. Se poi per andare bene siamo stati costretti a tornare ad una monoposto utilizzata tre o quattro mesi fa, la competitività di oggi non può essere considerata una news confortante. Credo sia molto importante capire cosa non ha funzionato, ci sono molti compiti a casa da fare”.

La bussola persa

A quanto pare, quindi, a buttare nel nervosismo e nell’agitazione, il 31enne sarebbe stato lo stato confusionale in cui versano i tecnici del Cavallino.

Nelle ultime corse abbiamo convenuto che l’auto non era veloce come in precedenza, ma se non identifichi un problema in particolare, è difficile comprendere se c’è qualcosa di sbagliato”, ha argomentato. “Abbiamo creduto di aver fatto tutti i passi nella giusta direzione, però è evidente che per qualche ragione non è così. La situazione sembra molto peggio di quello che in realtà è. Da parte mia non ho problemi ad ammettere gli sbagli che ho commesso, così come alcune circostanze che non ci hanno aiutato“.

Penso che il punto cruciale sia che per gran parte del campionato non abbiamo avuto lo spunto per essere davvero lì davanti come avremmo voluto. Nel complesso abbiamo il potenziale per fare molto bene, tuttavia sotto alcuni aspetti dobbiamo ancora crescere ed imparare”, ha concluso amaro.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News