Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “Potrei dare un registratore a Yamaha”

Doveva essere la gara della verità per Yamaha dopo i passi avanti fatti intravedere in Thailandia, invece, si sono fatti tanti passi indietro. I piloti del team di Iwata, infatti, sono ritornati ad allontanarsi dalle posizioni di testa. A pagarne le spese naturalmente anche Valentino Rossi, che non riesce a vincere ormai da più di un anno.

Come riportato da “Motorsport.com”, Valentino Rossi ha così dichiarato a fine gara: “Questa mattina, durante il warm-up, siamo riusciti a fare un passo in avanti in termini di set-up e mi sono trovato meglio. Alla fine questa era la gara che mi aspettavo. Speravo di lottare per il podio, ma le Suzuki e Crutchlow erano troppo veloci per me. Però mi aspettavo di andare così perché questo è il nostro potenziale”.

Il Dottore è rassegnato

Il Dottore ha poi continuato: “Davanti qualcuno è scivolato, quindi ho chiuso al 4° posto raccogliendo punti preziosi in chiave campionato. Credo di aver fatto una buona gara tenendo un discreto passo, ma gli altri vanno più forte. Alla fine oggi ho fatto lo stesso risultato della Thailandia, ma lì eravamo più competitivi per una serie di fattori, ma il nostro attuale potenziale è questo e cerchiamo di tenere duro perché non siamo competitivi per vincere”.

Infine Valentino Rossi ha così concluso: “Nell’ultimo anno avrei potuto mettere una mia foto sul tavolo e far partire un registratore tanto sto dicendo sempre le stesse cose. Evidentemente non è facile risolvere la situazione perché il livello è molto alto. A Phillip Island le cose potrebbero andare un pochino meglio perché la pista è un po’ particolare, ma per il resto il nostro potenziale è questo quindi mi aspetto gare simili a questa”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.

Antonio Russo