F1 Texas, Wolff: “Ordini di scuderia? E’ possibile”

0
93
Toto Wolff (©Getty Images)

F1 | Toto Wolff: “Ordini di scuderia? E’ possibile”

Nonostante i 67 punti vantaggio nella classifica piloti di Hamilton e i 78 in quella costruttori, il responsabile Mercedes Toto Wolff non ha escluso ordini di scuderia in occasione del GP di Austin di questa domenica.

“Non posso dire ora cosa faremo”, ha affermato il boss dopo le qualifiche dominate da Lewis. “Alcuni media ci descrivono già con le mani sul mondiale, ma la Ferrari è tornata forte e dobbiamo essere prudenti. Mi piacerebbe mantenere tutte le opzioni aperte  e poi decidere cosa è meglio per noi strada facendo. Valtteri non ha nulla da perdere e  mi aspetto un Raikkonen molto agguerrito nelle fasi iniziali, visto che scatterà con le ultrasoft”.

Bisogno di perfezione

Autore dell’ennesima partenza al palo stagione Ham, con un po’ di tatticismo e ruffianeria ha voluto elogiare i passi avanti della Ferrari piuttosto che parlare della propria prestazione.

E’ stata una qualifica molto intensa non avendo potuto girare sull’asciutto il venerdì, inoltre le Rosse sono riuscite a fare dei notevoli miglioramenti grazie agli aggiornamenti che hanno portato”, ha analizzato il driver di Stevenage. “In Q1 e Q2 tutto è proseguito in modo lineare, la pista era pulita e andava gommandosi dando sempre più aderenza. L’unico problema da gestire era il vento, ma non ho avuto troppi grattacapi in merito”.

“In Q3 ho dovuto sfruttare al massimo ogni opportunità, entrando nel momento giusto e senza perdere alcun millesimo. Nel primo tentativo il risultato è stato decente, ma non sufficiente perché eravamo tutti vicini. Avevo un vantaggio al di sotto del decimo di secondo e gli altri avrebbero potuto superarmi. Non c’erano margini d’errore. Di recente ho sempre dovuto prendere la pole position al secondo giro e anche in questo caso è andata così”, ha proseguito. “Sapevo che ci voleva la perfezione per battere le SF71-H. Il team ha lavorato bene, duramente e costantemente”.

Infine sulle chance di festeggiare il quinto iride già in Texas, Ham ha chiosato: “Vedremo. I nostri diretti avversari hanno dimostrato di essere molto competitivi. Penso sarà un bello spettacolo, ma per ora non dico nulla. Aspettiamo la corsa”.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News