Vettel: “Troppo aggressivo nel 2018? Ho solo provato a vincere”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel: “Troppo aggressivo nel 2018? Ho solo provato a vincere”

A poche ore dall’inizio del weekend della F1 in Texas Sebastian Vettel sceglie l’auto-assoluzione. Bersagliato di critiche per la quantità di errori e sbavature disseminati in qua e là in stagione, specialmente nei momenti più critici in cui avrebbe dovuto invece fare tutto perfetto, lui non si scompiglia e anche sulla debacle di Suzuka che lo ha visto perdere tutto in qualifica ha detto: “In Giappone ci sono stati dei problemi, ma come fine settimana è stato molto utile per capire cosa non ha funzionato nelle gare precedenti. Restano quattro GP da disputare e l’obiettivo deve essere quello di essere pronti a giocarcela. Dobbiamo dimostrare di avere la velocità per poter tornare a vincere. Sfortunatamente alcune delle ultime corse non sono andate come speravamo, e i nostri avversari sono stati in grado di beneficiarne dimostrando inoltre di essere al top e questo non possiamo cambiarlo”.

Il quadro generale

Il driver di Heppenheim è passato poi ad analizzare il suo approccio al campionato, un atteggiamento spesso sopra le righe che finora, purtroppo per i tifosi Ferrari, non lo ha premiato.

Ho sempre cercato di vincere e occorre essere aggressivi per farcela. Poi bisogna ovviamente trovare il giusto compromesso, perché se non arrivi al traguardo non va bene. Credo di sapere cosa fare e cosa no, ma ci sta che a volte quando non si è nella posizione di poter gestire un margine, si possa rischiare”, ha affermato.  “In alcuni round avremmo potuto far meglio, io avrei potuto far meglio a Hockenheim, ma alla fine si arriva primi quando si è in grado di mettere la macchina in pole e si resta davanti e a noi non è successo molto spesso”.

Infine sulla difesa dagli attacchi dei media a suo indirizzo da parte di Hamilton all’indomani dell’appuntamento nipponico, Seb ha chiosato: “Il rispetto tra me e Lewis c’è sempre stato, anche se siamo molto diversi. Apprezziamo il lavoro che facciamo, e credo che non sia mai mancata la stima reciproca”.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.