Valentino Rossi: “Yamaha mi ascolta, ma chissà se si impegneranno di più”

Il Dottore spera di vedere miglioramenti in Yamaha

Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “Yamaha mi ascolta, ma chissà se si impegneranno di più”

Valentino Rossi non sta vivendo di certo il momento migliore della sua sfavillante carriera. A pesare sulla sua stagione soprattutto una Yamaha poche volte all’altezza della situazione. Dopo i segnali positivi però lanciati dal team di Iwata in Thailandia, la speranza è quello di vedere un po’ di luce anche qui in Giappone.

Come riportato da “Sky Sport”, Valentino Rossi ha così dichiarato: “Questo è un weekend importante perché questa è una pista più normale e dove usiamo le gomme che abbiamo normalmente. Questo è un buon banco di prova perché in questa pista Yamaha è sempre andata forte. Vediamo se riusciamo ad essere competitivi, in Thailandia non ce l’aspettavamo, ma siamo andati forte”.

Sarà sfida Dovizioso-Marquez

Il Dottore ha poi continuato: “In Thailandia siamo andati forte, ma non abbastanza per lottare per la vittoria. Nonostante siamo arrivati vicini, sia io che Maverick non avevamo il passo per stare con Dovizioso e Marquez. Abbiamo parlato tanto, soprattutto in Thailandia dove c’erano anche i pezzi grossi della Yamaha, ma quando parli con i giapponesi è sempre un po’ difficile”.

Infine Valentino Rossi ha così concluso: “Loro sono sempre d’accordo con quello che dico e confermano le mie sensazioni, ma chissà se tutto questo si tradurrà in più impegno e più lavoro. Credo che Marquez proverà a vincere il titolo qui, sarebbe troppo importante farlo a casa della Honda. Però anche Dovizioso è molto veloce, quindi sarà davvero una bella lotta. Proverà a chiuderlo il prima possibile, l’obiettivo sarà arrivare davanti a Dovizioso. Per noi non cambia molto perché sono loro due quelli che vanno forte”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.

Antonio Russo