Sebastian Vettel (Getty Images)

F1 | Vettel deluso, ordini di scuderia in vista?

In parole povere Sebastian Vettel si è presentato piuttosto attapirato in conferenza stampa alla fine delle qualifiche di Monza. Il pilota Ferrari ha elargito sorrisi di circostanza per la pole position conquistata dal compagno di box Raikkonen, ma di fatto era infastidito e neppure lo ha celato bene parlando con i media che gli hanno fatto sviscerare l’ora più’ stressante del weekend di gara.

Sono poco soddisfatto del mio ultimo tentativo utile“, ha detto il tedesco. “Era l’unica possibilità che avevamo per ottenere il massimo risultato. Devo quindi fare i complimenti a Kimi per esserci riuscito. Ha fatto un ottimo lavoro con un bellissimo giro. E’ fantastico avere entrambe le vetture in prima fila”.

Per il 30enne una tornata finale non pulita e condita da qualche sbavatura: “Ho lasciato qualcosa nella prima e nella seconda chicane. In effetti ho perso un po’ ovunque tranne nel terzo settore sebbene non sia  stato fantastico“.

Per tirarsi su di morale Seb ha poi dedicato un pensiero ai fanatici del Cavallino che hanno continuato a incitarli entrambi durante la sessione: “Ogni volta che si scende in pista si sente i tifosi che urlano e diventano matti. E’ bellissimo da vedere tutte queste bandiere che sventolano. C’è scritto passione su uno striscione esposto e rispecchia perfettamente il significato di questo tifo”.

Quindi alla domanda sul perché abbia dovuto tirare la volata ad Iceman ha controbattuto criptico o comunque lasciando intendere che per domani le gerarchie saranno ristabilite: “Quella della scia è una regola interna che abbiamo. Ogni GP ci alterniamo sul finale e oggi toccava a me. Ad ogni modo entrambi ci teniamo a vincere. Certo non sono felice del risultato odierno e non vi svelerò il motivo . Stasera ne discuteremo con la squadra“.

Chiara Rainis