‘Ferragnez’, è polemica per il volo Alitalia ‘occupato’

ferragnez alitalia polemica
Fedez e Chiara Ferragni oggi sposi, ma sui ‘Ferragnez’ è polemica per Alitalia

I ‘Ferragnez’ Fedez e Chiara Ferragni si sposano oggi alle 18:00 in Sicilia. Ma il cantante ed i suoi ospiti ‘occupano’ un aereo Alitalia, e la cosa fa discutere.

Oggi è il gran giorno del matrimonio di Fedez e Chiara Ferragni. I due convolano a giuste nozze nella località siciliana di Noto, in provincia di Siracusa. Ma i ‘Ferragnez’ non hanno mancato di suscitare qualche polemica. Che chiama in causa addirittura il vice-Premier, Luigi Di Maio. L’esponente del Movimento 5 Stelle, nelle sue vesti di ministro dello Sviluppo Economico, avrebbe infatti richiesto delle informazioni in merito alla ‘occupazione’ di un gate dell’aeroporto milanese di Linate. L’ingresso infatti sarebbe stato riservato completamente a Fedez ed agli ospiti che hanno viaggiato con lui dalla Lombardia alla Sicilia per assistere al suo matrimonio.

Ferragnez criticati per il volo ‘brandizzato’

Da quanto si evince dagli scatti postati dal rapper su Instagram, la compagnia di bandiera nostrana si sarebbe prodigata nel mettere su un vero e proprio servizio personalizzato a firma ‘#Ferragnez’, con tanto di logo personalizzato con questo hashtag, dai biglietti ai display luminosi fino anche all’oggettistica a bordo dell’aereo. La cosa cozza davvero con la situazione economica di Alitalia, che da anni risulta essere molto complicata. E quanto successo è ritenuto inappropriato e di cattivo gusto da parte di diversi esponenti politici, come ad esempio il deputato PD, Michele Anzaldi. Quest’ultimo chiede spiegazioni direttamente al ministro dei Trasporti, il pentastellato Danilo Toninelli.

Alitalia precisa: “Niente di strano”

Alitalia da parte sua ha diffuso una nota nella quale sottolinea come la cosa non abbia creato alcun disagio agli altri passeggeri. “In merito al volo utilizzato dagli invitati del matrimonio tra Chiara Ferragni e Fedez, Alitalia sottolinea che non si sono registrati disagi per i passeggeri in partenza dallo scalo di Milano Linate. Il tutto è stato un cosiddetto volo ‘dedicato’, ossia di un volo di linea riservato ad un unico gruppo di viaggiatori che, quindi, erano gli unici al gate dell’aeroporto milanese. Si precisa inoltre che non si è trattato di una sponsorizzazione, ma di un normale accordo commerciale da inquadrare nella campagna pubblicitaria dell’azienda”.