MotoGP, Jarvis risponde a Marquez sul veto Yamaha

Lin Jarvis
Lin Jarvis (Getty Images)

MotoGP, Lin Jarvis risponde a Marc Marquez sul veto Yamaha

Durante il Gran Premio di Germania Marc Marque non ha mancato di lanciare qualche frecciatina alla Yamaha che a suo dire non avrebbe ingaggiato Alex Marquez nel team SIC Petronas, preferendo il meno esperto Fabio Quartararo. I buoni rapporti con Michael Bartholemy gli avevano garantito il passaggio in MotoGP nel 209, ma il declino del team Marc VDS ha fatto saltare i sogni del fratello minore del campione.

Già lo scorso mese di luglio Marc Marquez aveva affermato: “In Yamaha, i Márquez non sono visti molto bene”. Giovedì scorso, a Silverstone, il leader del Mondiale ha concesso un’intervista a Sky Sport MotoGP, che detiene i diritti per il Campionato del Mondo MotoGP, dove ha inviato un altro messaggio a quelli di Iwata. “Lin Jarvis ha detto che non vedrà un Márquez in Yamaha, me lo ha già detto personalmente nel 2016. Lo rispetto e lo accetto”. Marc ha anche ammesso di non pensare che tornerà al Ranch di Valentino Rossi, che ha già visitato nel 2014, prima dei fatti di Sepang 2015. “Non si può mai dire, ma vedo che è davvero difficile rientrarvi. È stata una bellissima giornata che ho trascorso lì, ho imparato molto È un posto fantastico, mi sono divertito molto, ricordo tutto di quel giorno, tornerei se mi invitasse di nuovo”.

Le parole di Marquez non sono cadute nel vuoto e stavolta a rispondere per le rime è Lin Jarvis che allo spagnolo ‘Marca’ ha ribattuto: “Oggi è un giorno per parlare delle cose vere, quindi mi piacerebbe parlare dei veri piloti di questa squadra”, ha detto in occasione della presentazione del team SIC Petronas. “Marc stesso ha detto che suo fratello non può essere pronto a fare il passo in MotoGP, quindi non è abbastanza forte per essere la scelta numero 1. Di tutte le moto, avere un fratello nella nostra squadra quando l’altro fratello è con i nostri avversari non ha senso”.