Ranch Tavullia: due piloti spagnoli alla corte di Valentino Rossi

Ranch Tavullia: due piloti spagnoli alla corte di Valentino Rossi.

Ferran Sastre e Gerard Bailo, piloti del Noyes Camp, sono diventati i primi specialisti spagnoli di flat track a visitare il MotoRanch VR46 di Tavullia. Per sostenere il progetto di Kenny Noyes e della sua scuola pilota, Valentino Rossi ha deciso di invitare questi due leader europei della disciplina, che hanno goduto di un allenamento insieme al leggendario # 46.

L’esperienza per i piloti assistiti da Kenny Noyes è stata molto costruttiva grazie a tutti i membri della VR46, che hanno creato un progetto perfetto per i suoi piloti che hanno raggiunto il livello più alto: ” La chiave è che non ci si annoia e puoi sempre provare le cose, migliorare il set-up della moto e le tue abilità come pilota. Anche se sei veloce puoi sempre imparare dagli altri, anche il minimo dettaglio. E questo fa la differenza”, ha detto Sastre.

Sia Sastre che Bailo hanno potuto verificare che “Vale” ha una tecnica molto raffinata, nonostante il fatto che il flat track non sia la loro specialità, una prova del talento e della capacità di lavoro che gli hanno permesso di essere uno dei piloti di maggior successo nel Motomondiale. “Ha una apertura del gas molto fluida e tecnica, ma sa anche frenare e attraversare la curva. Lavora molto sulla moto e questo gli permette di andare molto veloce. Sa quando sorpassare, quando chiudere un varco e come sfruttare ogni metro di pista”, ha aggiunto Bailo.

Sin dal suo inizio, il MotoRanch è diventato un luogo di ispirazione e allenamento per piloti di prima classe, ma anche di riferimento mondiale, perché ha permesso a molti fan della velocità di conoscere il flat track fuori dagli Stati Uniti, il luogo di origine di questa disciplina.