MotoGP Silverstone, gara ritardata: tutti gli ultimi aggiornamenti

(©Getty Images)

Arrivano nuove notizie dal circuito di Silverstone. Come abbiamo comunicato in precedenza, la gara MotoGP prevista per le 12.30 è stata ritardata a causa della pioggia battente sulla pista. Condizioni impraticabili per svolgere la corsa.

C’è stata una riunione che ha coinvolto i team e la Race Direction per decidere cosa fare. Alla fine, dopo una votazione, è stato deciso che si proverà a correre oggi e che se non si verificassero le condizioni la gara non verrà disputata. Era nata l’ipotesi di correre domani, però è stata bocciata. E’ possibile che dopo le 15 la pioggia possa essere meno fastidiosa, ma comunque le previsioni meteo non fanno essere ottimisti.

Tutti si stanno scagliando contro chi ha fatto l’asfalto, visto che non drena in condizioni di bagnato. Ed ha sbagliato pure chi ha omologato il circuito senza verificare che tutto funzionasse a dovere in caso di pioggia. Una situazione incredibile, visto che siamo in Inghilterra e l’acqua cade spesso. A questi livelli è inaccettabile tale dilettantismo.

Franco Uncini, responsabile della sicurezza, a Sky Sport MotoGP ha così parlato: “C’è un problema tecnico dell’asfalto di cui non eravamo a conoscenza. Normalmente con questa pioggia abbiamo corso altrove senza avere problemi. Non potevamo prevedere una situazione del genere. L’asfalto è stato fatto a fine gennaio, io ero stato qui a febbraio e andava abbastanza bene. Sta incidendo molto il fatto che ci siano molte buche, che si riempiono di acqua. A fine marzo era stato dato parere positivo sulla pista, che poi è peggiorata e ce ne siamo accorti quando è arrivata la F1. La responsabilità è di chi ha fatto l’asfalto. Ora aspettiamo che migliorino le condizioni. Speriamo di poter correre, sennò andremo a casa. Non credo si arriverà alle 17 per prendere una decisione. Non credo che Silverstone rischi di perdere il GP, però dovranno lavorare”.

AGGIORNAMENTO ORE 14:15 ITALIANE

Alle 13.30 locali (le 14.30 in Italia) nuovo controllo della pista. Se le condizioni fossero ritenute decenti, alle 13.40 verrebbe aperta la pit-lane per 10 minuti. E alle 14 (15 italiane) potrebbe partire la gara. 16 i giri previsti, in caso di partenza.

AGGIORNAMENTO ORE 14:35

Lucio Cecchinello del team LCR Honda ha spiegato che prima delle 15 locali (16 in Italia) non smetterà di piovere. L’ispezione sulla pista non ha prodotto risultati positivi, perché non ha smesso di piovere e dunque non si può correre. Da Dorna fanno sapere che la gara rimane rinviata fino ad ulteriori comunicazioni.

AGGIORNAMENTO ORE 14:52

Da Dorna fanno sapere che alle 15 locali verrà fatto un nuovo controllo della pista di Silverstone.

AGGIORNAMENTO ORE 15:10

Viene confermato che alle 15 locali ci sarà l’ulteriore ispezione del tracciato da parte della Race Direction e che la gara potrebbe scattare alle 16 (17 italiane).

AGGIORNAMENTO ORE 16:02

Sky Sport MotoGP riporta che a Silverstone deve smettere di piovere entro le 16 locali, in modo tale da poter far correre dalle 16.30 la MotoGP, poi la Moto2 e infine la Moto3. Si vorrebbe concludere tutto entro le 19.30 locali. Al momento la pista è impraticabile a causa della pioggia che continua a cadere e dell’asfalto che non drena come dovrebbe. Guido Meda spiega che alle 16 verrà fatta una nuova ispezione, sperando di poter aprire la pit-lane alle 16.30 e poter poi correre alle 16.50. Dalla Dorna fanno sapere che se alle 16.50 non si potrà correre, allora si procederà con cancellare intanto la gara della Moto3.

AGGIORNAMENTO ORE 17

E’ ufficiale: il Gran Premio di Silverstone 2018 è stanno cancellato. Una decisione arrivata dopo la riunione tra l’IRTA e i piloti. Sono stati soprattutto i rider a spingere per l’annullamento del GP, visto che non ci sono le condizioni di sicurezza adatte per correre.

Matteo Bellan