Vettel: “Il nuovo motore? Lo giudicherò a Monza”

Sebastian Vettel, Ferrari (©Getty Images)

F1 | Vettel: Il nuovo motore? Lo giudicherò a Monza”

Non poteva iniziare meglio il post estate della Ferrari. Nella prima giornata di prove sul circuito belga di Spa Francorchamps, il duo rosso ha dettato il passo. Nella sessione di apertura a distinguersi è stato Sebastian Vettel, mentre in quella pomeridiana Kimi Raikkonen, anche se il crono fatto segnare da Lewis Hamilton con gomme medie non fa stare completamente tranquilli.

“Oggi è stata una buona giornata”, ha commentato il tedesco. “La macchina non è ancora come la vorrei e probabilmente Iceman si è trovato meglio sul giro secco. Abbiamo comunque tempo per crescere, quindi vedremo”. A suscitare l’attenzione del team e dei tifosi però è stato il motore aggiornato da cui ci si attende un plus di performance. “E’ difficile sapere come siamo messi con la power unit nuova. Conviene attendere il termine di questo weekend e il prossimo, dato che a Monza conta la potenza pura. Una volta terminati gli impegni sopracitati allora potremo tirare le somme. Per ora posso dire che siamo soddisfatti e fiduciosi. Ci sono cose positive e tutto ha funzionato molto bene“.

Neppure il rischio maltempo sembra preoccupare il quattro volte iridato.”Non credo ci saranno problemi”, ha proseguito. “Penso che possiamo essere competitivi sia sull’asciutto, sia sul bagnato”.

Raikkonen ottimista

Davanti a tutti nel secondo turno, il driver di Espoo guarda con piacere alle novità portate nelle Ardenne.

“Da quello che posso dire al termine di questi primi giri è che le sensazioni sono diverse e dovrebbero esserci progressi, come naturale che sia quando si montano cose nuove sulla monoposto”, ha affermato. Vedremo come andrà. E’ solo venerdì ed è presto per parlare. Il meteo qui cambia molto rapidamente”, ha aggiunto snocciolando le possibili incognite. “Ci aspettavamo l’acqua, ma non è arrivata. Certo, se si guarda il cielo potrebbe piovere in qualsiasi momento“.

Soprannominato the King of Spa per le sue molteplici vittorie sul tracciato, Kimi ha ammesso di portare nel cuore soprattutto l’ultima, nel lontano 2009.

“Sicuramente quando ho vinto qui per l’ultima volta non disponevo del mezzo migliore”, ha rammentato.  “Adesso faremo il nostro lavoro per ottenere il massimo, vedremo se sarà sufficiente”.

Chiara Rainis