Marc Marquez: “Yamaha non mi vuole. Rossi? Non mi invita più al Ranch”

Marquez si racconta a cuore aperto

Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marc Marquez: “Yamaha non mi vuole. Rossi? Non mi invita più al Ranch”

Marc Marquez, nonostante la giovane età, è già uno dei piloti più vincenti del globo. Pochi però conoscono i veri sogni e le aspirazioni di questo ragazzo di appena 25 anni, che vuole scalare le classifiche dei record del Motomondiale. I colleghi di “Sky Sport” hanno intervistato lo spagnolo in un intrigante face to face.

Marc Marquez ha così commentato la stagione: “All’inizio la nostra moto era la migliore e potevamo fare quello che volevamo, poi la Ducati ha fatto qualche passo in avanti. Noi abbiamo modificato un po’ il motore, ora dobbiamo fare un altro passo in avanti. Dovizioso quest’anno è più veloce, ma ha anche commesso qualche errore in più. Con Ducati è sempre difficile lottare perché la moto stacca e accelera molto forte”.

Marquez attende Lorenzo

Lo spagnolo ha anche parlato dell’arrivo di Lorenzo in HRC: “Honda mi ha sempre informato ogni volta che parlava con un pilota. Quando hanno parlato con Lorenzo mi hanno chiesto se c’erano problemi e ho detto subito di no. Preferisco che il pilota che può vincere il mondiale abbia la mia stessa moto. Mi aspetto faccia bene con Honda, ma spero faccia un po’ fatica. Honda ha la forza per tenere due team come ha sempre fatto con me e con Dani. Noi due abbiamo sempre avuto due moto diverse”.

Naturalmente per Marc Marquez non poteva mancare l’argomento Rossi e quel famoso giorno passato al Ranch ormai 4 anni fa: “Non so se tornerò più al Ranch di Valentino, anche se ora è difficile. Quello nel 2014 fu un giorno molto bello, ho imparato tante cose. Il Ranch è un luogo incredibile, mi sono divertito tanto, mi ricordo tutto di quella giornata. Se mi invitasse domani? Non mi invita”.

Infine lo spagnolo ha analizzato possibili scenari futuri: “Mi sento bene non sulla Honda, ma con la Honda. Spesso scrivono che Marquez vince grazie alla Honda, ma se fosse così basterebbe guidarne una per vincere. Lin Jarvis ha detto che in Yamaha un Marquez non si può vedere e lo aveva detto anche a me nel 2016, lo rispettiamo e lo capiamo. Mio fratello non è ancora pronto per la MotoGP“.

Antonio Russo