Jesolo, ragazza di 15 anni violentata in spiaggia

 

polizia in spiaggia
(websource)

Ragazza di 15 anni violentata dopo una serata con le amiche 

È accaduto a Jesolo, la località balneare più nota dell’Alto Adriatico in Veneto. Dopo una serata trascorsa con le amiche in un locale, la ragazzina che era in giro con le amiche ha ingenuamente accettato l’invito dell’uomo, e qui ha avuto inizio il suo dramma. Lo stupratore l’ha invitata in spiaggia e lì sembra essere avvenuta la violenza sessuale.

La ragazza di 15 anni, di origine fruliana, aveva ricevuto il permesso di passare la serata fuori dai suoi genitori ed è stata avvicinata dal suo aggressore mentre si trovava in un locale nella centralissima piazza Massini, assieme ad altri quattro amici. L’uomo con un sorriso e qualche parola gentile l’aveva convinta a seguirla per stare un po’ da soli a parlare, ed è qui che gli amici della ragazza hanno perso le sue tracce.

Solo a fine serata, quando era il momento di tornare a casa, i suoi amici si sono preoccupati non avendo avuto più sue notizie. L’hanno cercata nel locale, nei dintorni e l’hanno trovata solo quando hanno raggiunto la spiaggia, guidati dai pianti e dalle grida della ragazza. Gli amici hanno chiamato subito il 113 e poi successivamente c’è stata la corsa in ospedale. La ragazza ha raccontato di aver subito violenza, di essere stata costretta a un rapporto da quel giovane che aveva conosciuto da poco, e la polizia si è messa subito sulle tracce dell’aggressore.