Bagnino intima di posare il pallone in spiaggia, il branco lo pesta

bagnino
Violenta aggressione ad un bagnino da parte di diversi giovani

Un giovane bagnino chiede a dei giovani tutti maggiorenni di rispettare le regole e di posare il pallone, loro reagiscono con una violenza inaudita.

Brutta disavventura per un bagnino su una spiaggia del litorale romano. Ieri pomeriggio infatti colui che era deputato a presiedere la sicurezza di un tratto di mare di Nettuno ha dovuto sottostare all’inciviltà ed alla violenza di un gruppo di giovani. Il bagnino, dell’età di 18 anni, aveva chiesto con garbo al drappello di scalmanati di posare il pallone, in quanto i regolamenti ne vietavano l’utilizzo. In molte spiagge del resto è cosa nota che giocare con la palla non è consentito, per non arrecare disturbo agli altri bagnanti. Ma i violenti, per tutta risposta, lo hanno picchiato. Gli assalitori tra l’altro non sono componenti di una baby gang, come si potrebbe facilmente essere portati a pensare. Tutti loro erano maggiorenni e di età compresa fra i 20 ed i 25 anni.

Bagnino pestato, gli aggressori sono tutti maggiorenni

All’invito a rispettare le norme vigenti, il bagnino ha dovuto subire l’assalto di questa gentaglia. Il fatto si è verificato al lido ‘I 7 Fiori Blu’, presso il quartiere Cretarossa. Il pestaggio subito dal bagnino sembra comunque destinato a non restare impunito. Infatti sulla vicenda è stata aperta una inchiesta ufficiale da parte delle forze dell’ordine, le quali sono alla ricerca di elementi utili per far si che tutti i colpevoli vengano individuati. Un’altra vicissitudine, ben diversa, era stata vissuta da alcuni bagnanti di una località in provincia di Reggio Calabria. Colpa di un incontro troppo ravvicinato avvenuto a riva con uno squalo.