Si spaccia per deputato al pronto soccorso per saltare la fila, è un pregiudicato

Il pregiudicato al pronto soccorso: “Sono un deputato, fatemi passare”. E viene denunciato

Un uomo ha provato a scavalcare la fila al pronto soccorso spacciandosi per deputato. In realtà era un pregiudicato con diversi precedenti alle spalle.

Voleva fare il furbo e saltare la fila all’ospedale un uomo di 45 con tra l’altro anche dei precedenti penali. La bizzarra situazione si è verificata ad Alghero, in provincia di Sassari. Qui un 45enne originario di Torino ed in vacanza nella località sarda, aveva dovuto fare ricorso al pronto soccorso del locale ospedale nella serata di ieri. Davanti a lui c’erano però altre persone che necessitavano di cure mediche e così, infastidito per l’attesa alla quale giocoforza le persone perbene in altri casi devono sottostare, si era inventato una bella storiella. “Sono un deputato della Repubblica”, ha detto l’uomo ad un paio di individui che lo precedevano. Il tutto per saltare la fila, pretendendo di avere un trattamento di favore. Ma le sue pressanti insistenze non hanno fatto altro che causare l’arrivo di alcuni poliziotti, i quali hanno provveduto a controllare le generalità del ‘deputato’.

Assurdo al pronto soccorso: “Sono un deputato”, invece…

Alla fine si è scoperto non solo che tale carica era una invenzione bella e buona, ma che questo individuo non aveva nemmeno la fedina penale pulita, a causa di reati contro il patrimonio, estorsione e consumo di sostanze stupefacenti. Inoltre nel 2013 venne in possesso di un dispositivo appartenente ad un ex parlamentare e tentò di ricattare quest’ultimo pretendendo una ingente somma di denaro in cambio della restituzione del device. Altrimenti avrebbe cancellato la memoria dello strumento con su tutti i dati archiviati e lo avrebbe rivenduto. Per lui però scattarono le manette ad opera della Squadra Mobile di stanza a Varese. Adesso invece se l’è cavata con una denuncia per usurpazione di titoli ed onori.