Omicidio suicidio a Frosinone: spara ai figli nel sonno e poi si uccide

omicidio suicidio
I carabinieri stanno indagando su un caso di omicio suicidio in provincia di Frosinone

Spara ai figli mentre dormono e poi si uccide con la stessa arma. Drammatico caso di omicidio suicidio in provincia di Frosinone.

Un tragico caso di omicidio suicidio consumatosi in famiglia è avvenuto ad Esperia, in provincia di Frosinone. Un uomo ha ucciso i suoi due giovani figli per poi togliersi a sua volta la vita. Il dramma è avvenuto all’interno di una abitazione che dà sulla centrale piazza Consalvo, in pieno centro storico. L’omicida è un 65enne in pensione, ex ferroviere, che ha impugnato una pistola con la quale ha aperto il fuoco contro la figlia di 18 anni ed il figlio di 25. Entrambi stavano dormendo quando sono stati raggiunti e feriti mortalmente dai colpi. E subito dopo l’uomo ha rivolto l’arma verso se stesso, togliendosi la vita. Da quanto si apprende, la ragazza era malata in maniera molto grave. Non sono state diffuse le generalità dell’assassino e delle sue giovani vittime.

Omicidio suicidio, aperta una indagine

Su quanto successo è stata aperta una inchiesta, e ad indagare sono i carabinieri della Compagnia di stanza a Pontecorvo, sempre in provincia di Frosinone. Al caso si sono interessati anche la polizia ed il gip del tribunale di Cassino. Ad accorgersi di quanto avvenuto è stata la moglie dell’uomo e madre delle due giovani vittime. La donna era uscita di casa per svolgere delle faccende all’ufficio postale. Poi al suo ritorno ha compiuto la macabra e triste scoperta. Un’altra drammatica notizia, di tutt’altro tenore, arriva dalla Calabria. Un torrente è esondato travolgendo diverse persone. I morti ed anche i dispersi sono diversi.