Tragedia nel GT Svedese: auto uccide commissario di pista

Bandiera rossa  (Getty Images)

GT | Tragedia nel GT Svedese: auto uccide commissario di pista

Il motorsport è per sua natura pericoloso e molto spesso gli incidenti più gravi avvengono proprio nelle gare meno blasonate e con minor presenza di piloti professionisti. In questo caso la cattiva sorte è capitata ad uno steward svedese al lavoro alla Gelleråsen Arena di Karlskoga, città legata ad Albert Nobel, dove stavano andando in scena le qualifiche del round del campionato GT locale. A seguito di una terribile carambola che ha visto coinvolte due vetture, il commissario è deceduto sul colpo e subito la polizia ha aperto un’indagine per chiarire quanto accaduto.

Un impatto senza scampo

Era da poco stato dato il via alla Q1 di sabato quando si è verificato il terribile evento. Immediata l’esposizione della bandiera rossa e la sospensione per oltre quattro ore delle attività in pista, mentre le ambulanze e i medici hanno tentato invano di rianimare alla curva “Tröskurvan” lo sfortunato 74enne, che purtroppo non ce l’ha fatta vista la gravità delle lesioni riportate.

Sul posto è arrivata anche la polizia di Örebro e dopo aver avvisato la famiglia della vittima sono immediatamente partite le indagini per capire come quello che è stato definito ufficialmente un “incidente per la sicurezza sul lavoro” sia potuto accadere.

 Come sempre in questi casi, è presto arrivato il comunicato da parte della direzione che ha confermato l’apertura di un’inchiesta.

“Il nostro pensiero va alla famiglia della vittima”, ha dichiarato il direttore di gara Börje Blomén. “Attualmente l’incidente è sotto investigazione e appena avremo ulteriori informazioni in merito le diffonderemo”.

Il weekend di competizioni è poi proseguito con un programma rivisto, con i piloti del GT e del campionato STCC-TCR Scandinavia entrati comunque in azione per le restanti sessioni di prove e corse.