6 Ore Silverstone, Alonso vince ma viene squalificato

 Fernando Alonso, Sebastien Buemi, Kazuki Nakajima (Getty Images)

6 Ore Silverstone|  Alonso vince ma viene squalificato

Correndo praticamente da sola la vittoria alla 6 Ore di Silverstone della Toyota #8 di Sébastien Buemi – Fernando Alonso – Kazuki Nakjima  sembrava scontata. Così infatti è andata, anche se in realtà per gran parte dell corsa a comandare era stata la vettura gemella di Mike Conway – Kamui Kobayashi – Jose Maria Lopez,  poi fermata dalla dirigenza del team nipponico proprio per favorire l’equipaggio del Samurai, messo meglio nella  generale e ormai involtato verso la conquista del titolo.

Dopo il podio, i coriandoli, lo champagne stappato e verso ogni dove, però, è arrivata la doccia fredda. In serata i delegati federali hanno reso nota una comunicazione taglia gambe per i leader indiscussi del WEC 2018. Tutte le auto schierate dalla Toyota in Inghilterra sono stata squalificate.

Il motivo del successo cancellato

Dopo le normali verifiche tecniche effettuate dalla FIA al termine di ogni gara, è emerso che  entrambi i prototipi presentavano uno scalino non conforme. Un’irregolarità  che già tre anni fa aveva portato all’esclusione dalla gara dell’Audi allora vincitrice. Al momento, quindi, il risultato è sub judice e  il team giapponese si é riservato di fare appello.

In un comunicato apparso in seguito alla decisione degli steward Toyota ha giustificato la difformità rispetto al regolamento affermando che le sue Ts050 avevano subìto danni per i tanti contatti con i cordoli nel corso della manifestazione.

In questo modo la vittoria è passata lla Rebellion di Beche-Laurent-Menezes davanti alla consorella di Lotterer-Jani e alla BR1 di Sarrazin-Orudhzev. Anche in GTE PRO i delegati tecnici hanno avuto da dire. In questo caso sulla Porsche RSR di Bruni-Lietz, seconda al traguardo ed esclusa per altezza inferiore al previsto. Al secondo posto di classe è dunque salita la Ford GT di Priaulx-Tincknell.

Scornato dal colpo di scena, Alo proverà a rifarsi il prossimo fine settimana in F1 con la McLaren dove ad attenderlo ci sarà il classico round post vacanze sul circuito belga di Spa.