Toto Wolff: “Senza lo scontro con Raikkonen a Silverstone avremmo vinto”

Il team principal fa il punto sulla stagione

Toto Wolff (Getty Images)

F1 | Toto Wolff: “Senza lo scontro con Raikkonen a Silverstone avremmo vinto”

La F1 si appresta a vivere gli ultimi capitoli di una stagione davvero entusiasmante. La sfida è sempre racchiusa tra loro due: Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, che sono pronti a darsi battaglia sino all’ultima curva per raggiungere il mito di Juan Manuel Fangio a quota 5 titoli mondiali.

Lo sa bene Toto Wolff che al muretto vivrà questo duello infinito tra questi due splendidi talenti. Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, il team principal Mercedes ha così parlato di quanto accaduto a Lauda: “Dopo Silverstone mi ha invitato a stare con lui a Ibiza, poi è stato lui a chiedermi di tornare a Vienna. Atterrati lì i medici ci hanno detto che avevamo fatto appena in tempo”.

Mercedes contenta di Hamilton

Toto Wolff ha poi continuato: “Lauda è un combattente, era l’unico a vedere la gara in TV mentre era in terapia intensiva. Abbiamo preferito non far sapere a Lewis e Valtteri le condizioni di salute di Niki. A Silverstone se Raikkonen non avesse tamponato Hamilton avremmo vinto. Nelle ultime due gare, invece, la Ferrari era più veloce sull’asciutto”.

Il manager ha anche parlato di Marchionne: “Era un fiero avversario in pista, ma un alleato fuori, un amico. La sua assenza peserà in F1. Ferrari e Mercedes vogliono che il campionato regali emozioni e spettacolo. Reputo Alonso uno dei 3 top driver della F1 moderna, ma al volante”.

Infine Toto Wolff ha così concluso: “C’è una buona atmosfera da noi, un ottimo rapporto tra i piloti. Bottas senza certe circostanze sfortunate, vedi la foratura di Baku, poteva essere in lotta per il titolo, quindi siamo pienamente soddisfatti di lui. La scelta di Ricciardo non mi sorprende, non andava d’accordo con la dirigenza”.

Antonio Russo