Crollo a Genova, tra le vittime medico fiorentino

Crollo a Genova, tra le vittime medico fiorentino
(facebook)

 

News | Crollo a Genova, tra le vittime medico fiorentino 

Il destino ha voluto che anche Firenze pagasse il suo contributo alla tragedia avvenuta ieri mattina a Genova: Alberto Fanfani, medico anestesista, aveva solo 32 anni quando ha perso la vita durante il crollo del ponte. Lavorava all’ospedale Cisanello di Pisa ed era stato il suo lavoro a portarlo lì, dopo gli studi compiuti a Firenze.

La notizia è arrivata dopo che sono iniziate ad essere riconosciute le prime vittime, mentre sotto il ponte Morandi si scavava ancora. Dario Nardella, il sindaco di Firenze, si unisce al cordoglio con un messaggio di solidarietà su Twitter:

Dario Nardella sindaco

 

 

La Toscana non ha esitato a dare aiuto

Dal capoluogo e da tutta la regione, ieri, si sono messi in moto i soccorritori. Tra l’altro, oltre a mettere a disposizione squadre di vigili del fuoco, avevano messo a disposizione dei propri mezzi, che non sono però partiti perché la Protezione Civile ha ritenuto che non fossero necessari. È stato fondamentale anche il supporto sanitario. “Abbiamo dato immediatamente la nostra disponibilità, raccordandoci con tutti gli ospedali” informa il dottor Piero Paolini, responsabile della centrale operativa 118 Pistoia e Empoli. Sono state messe a disposizione ambulanze e personale sanitario del 118, specialisti del Meyer e scorte di farmaci, presidi medici e sanitari in genere. Dal Gasilini, l’ospedale pediatrico di Genova, è giunta infatti richiesta di farmaci.