Anche Scheckter contro Alonso: “Pilota sopravvalutato”

Jody Scheckter (Getty Images)

F1 | Anche Scheckter contro Alonso: “Pilota sopravvalutato”

Sono trascorse soltanto poche ore dall’annuncio dell’addio di Fernando Alonso alla F1 eppure qualcuno ha già stappato lo champagne. In realtà era ormai da alcuni giorni che impazzavano sui media di tutto il mondo dichiarazioni di dirigenti ed ex colleghi del Samurai, in primis il boss Red Bull Christian Horner e l’attuale pilota Venturi Formula E Felipe Massa, per nulla esaltati dal carattere scontroso ed egocentrico dello spagnolo, tanto da sottolinearne la naturale predisposizione a spaccare squadre e a rendere ostile l’ambiente interno.

Di conseguenza il carico da novanta aggiunto in questi minuti da Jody Scheckter,  ossia dall’ultimo campione del mondo della Ferrari prima di Schumacher (ndr. 1979), non sorprende neppure tanto.

“Mi piace pensare a quanti campionati ha vinto qualcuno”, ha affermato a BBC Radio 5 Live. “Puoi valutare le persone che hanno avuto sfortuna o monoposto non competitive. Penso però che la gente lo sopravvaluti. Uno dei suoi problemi è che sembra turbare le scuderie e tutti quelli che lo circondano e non è questo il modo di ideale vincere i mondiali“.

Per far capire meglio il proprio pensiero il 68enne ha quindi avanzato un parallelo tra l’iberico e Schumi evidenziando come sotto ogni profilo non vi sia termine di paragone.

“Devi lavorare con il tuo team perché sei quasi un leader, essendo colui che guida la vettura. Michael a mio avviso andrebbe valutato come il miglior pilota di sempre. Alonso non penso sia di quella categoria“, ha proseguito tirando in ballo una delle principali caratteristiche del Kaiser che è stata causa di gioia per lui e di dolori per chi si trovava nel box vicino, considerato che tutti dovevano remare dalla sua parte. “Con questo comunque non voglio dire che non sia un buon corridore. E’ uno dei migliori nella F1 odierna”, ha concluso alleggerendo il peso della considerazione.

Chiara Rainis