Felipe Massa: “Alonso, despota spacca squadre”

Fernando Alonso e Felipe Massa (©Getty Images)

F1 | Felipe Massa: “Alonso, despota spacca squadre”

Mentre si attende la rivelazione sul suo futuro che dovrebbe arrivare proprio questo martedì, continua a tenere banco sui media la discussione innescata dal team principal Red Bull Christian Horner secondo cui Fernando Alonso non avrebbe mai potuto vestire i colori energetici in quanto fonte naturale di caos e disagi.

Una dichiarazione, questa, che aveva immediatamente risvegliato il Samurai dal torpore delle vacanze portando a definire quelle parole la “nuova hit dell’estate”.

Il carico di Massa

A dare man forte al boss inglese è dunque arrivato Felipe Massa, vicino di box dell’astruriano in Ferrari dal 2010 al 2013, come lui convinto del talento del collega ma altresì del suo carattere dispotico.

“Con Nando c’è sempre stata una situazione di lotta”, ha dichiarato  a Tv Globo.”Non abbiamo mai avuto alcun problema tra noi fuori dalla macchina, mi ha sempre trattato molto bene, ma esiste un Alonso fuori della monoposto e uno dentro. Sono due persone diverse”.

Il confronto con Schumi

“A livello di talento metto lo metto alla pari con Schumacher”, ha proseguito azzardando un parallelo che di certo non farà piacere ai tifosissimi del Kaiser. “Alo ha una facilità di capire la corsa e di  andare veloce davvero uniche. È un pilota differente, intelligente, rapido, completo, come lo era Michael, ma Fernando quando abbassa la visiera si trasforma in una persona differente e questo finisce per dividere la squadra. Se si va a vedere, molte delle scuderie in cui ha corso si sono spaccate in due“.

Questo è il suo vero problema. Se non lo avesse avuto, avrebbe vinto molto di più considerate le capacità”, ha quindi valutato l’attuale pilota di Formula E. “È stato difficile convivere con entrambi, però con Schumi avevo un rapporto molto più intimo. Ci tenevo ad imparare da un pilota che aveva vinto 7 mondiali e che mi trattava bene”.