MotoGP, Crutchlow: “Perchè Marquez non soffre all’anteriore”

Cal Crutchlow
Getty Images

MotoGP, Cal Crutchlow: “Perchè Marquez non soffre all’anteriore”

Cal Crutchlow è andato a terra durante il Gran Premio di Germania a causa del grosso problema che la Honda RC213V si trascina da anni: il surriscaldamento della gomma anteriore. Nonostante il pilota britannico abbia scelto la mescola Michelin più dura, il pneumatico anteriore ha superato la temperatura di lavoro a nove giri dalla fine e ha messo fine alle aspirazioni di Crutchlow in Germania.

Il pilota della Honda LCR ha assicurato dopo la gara di “aver dato tutto, ma non ha funzionato”. Ha spiegato il motivo della sua caduta alla curva 12: “La gomma anteriore era troppo calda, con troppa pressione, è la stessa storia ogni volta che abbiamo girato in gruppo. Il mio feeling con la moto era peggio ad ogni turno. Sapevo quello che stava succedendo, ma è accaduto a me in molte gare quest’anno e ho dovuto gestire. Oggi purtroppo non è stato così”, ha detto il britannico a Crash.net.

Un problema “estraneo” a Marc

Crutchlow prova ad affrontare questo problema alla parte anteriore per anni, ma con scarsi risultati: “Ho provato ogni trucco per uscire dalla scia e non stare dietro ad un altro pilota e cercare di girare prima o dritto per evitare il calore”, ha detto a Crash.net. Com’è possibile che Marc Márquez, con la stessa moto, abbia finito per vincere la gara? “Come è già stato visto con Marc, sembra che ci sia riuscito perfettamente rimanendo dietro a Lorenzo con un margine”, afferma Crutchlow. “La gomma anteriore era buona e quando Lorenzo ha fatto un errore è accaduto… Se vedi Marc da anni fa sempre la stessa cosa, resta indietro, aspetta e poi salta quando si può. Penso che l’abbia fatto anche qui l’anno scorso con Folger”.

A questo punto della stagione, Honda ha solo due piloti nella top 10 della MotoGP : il leader, Marc Márquez, e Cal Crutchlow, che si piazza all’ottavo posto con uno svantaggio di 86 punti rispetto al leader del Mondiale. La Honda sta attraversando un momento complicato in MotoGP? “Non penso che siamo in un brutto momento”, ha affermato Cal Crutchlow. “Anche altri piloti soffrono perché le loro moto sono diverse in altre aree, Valentino sembrava soffrire molto con il suo posteriore e Maverick no perché usano gomme diverse, anche in questo c’è molta strategia”.