Marc Marquez: “Ammiro molto Rossi, ma per farci pace non dipende da me”

Lo spagnolo ha parlato dei dissidi con il Dottore

Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marc Marquez: “Ammiro molto Rossi, ma per farci pace non dipende da me”

Marc Marquez in Germania è stato autore di un’altra gara davvero fantastica. Il rider spagnolo scattato dalla pole ha passato i primi giri a studiare Lorenzo che lo aveva sopravanzato alla prima curva. Il pilota spagnolo però ad un certo punto ha rotto gli indugi ed è volato verso un’altra clamorosa vittoria al Sachsenring.

Sul podio con lui è salito anche Valentino Rossi, autore di un’ottima gara proprio alle spalle dello spagnolo. Tra i due però continua ad esserci freddezza. I due piloti, infatti, dopo i fatti accaduti in Argentina non si parlano, almeno in pubblico.

Marquez dispiaciuto per Pedrosa

Come riportato da “Marca”, Marc Marquez ha così commentato i dissidi con il Dottore: “Per la pace non dipende d me, dopo il 2015 avevamo risolto. In Argentina il problema si è verificato durante la gara, ho chiesto perdono e sono stato penalizzato. Cosa altro devo fare? Mi chiedo Rossi come faccia, il fisico lo si può allenare, ma la testa, le motivazioni e la capacità di gestire la gara non si allenano è qualcosa di pazzesco. Lo ammiro molto”.

Lo spagnolo ha poi continuato: “Non sono assolutamente dispiaciuto per l’arrivo di Lorenzo. Correre con la stessa moto chiarisce tante cose, chi perde non ha scuse e ogni pilota vuole dimostrare di essere il più forte. Sono contento che arrivi, a nessuno piace vincere facilmente”.

Infine Marc Marquez ha così concluso: “Il suo pensionamento mi dispiace molto, è stato un eroe per tutti noi, per tutti i bambini spagnoli che hanno cominciato con le moto. Qui ci sono persone che hanno più talento di me o di Vale in certe situazioni, ma per essere il migliore ovunque ci vogliono altre cose”.

Antonio Russo