Scott Redding curva con il casco a terra: “Mi sto divertendo”

photo Instagram
Dal momento che Scott Redding sa che il suo futuro è fuori dalla MotoGP, il pilota britannico ha cambiato il suo approccio ad ogni weekend di gara. La pressione che ha provato prima di provare ad ottenere il miglior risultato possibile con la sua Aprilia RS-GP è scomparsa e ora vuole solo godersi al massimo quella che sarà la sua ultima stagione in MotoGP, una categoria in cui Redding è arrivato nel 2014 .

Per questo motivo, il venticinquenne pilota ha proposto una sfida per quest’ultimo Gran Premio di Germania: toccare il casco sull’asfalto in piena gara, qualcosa che ha ottenuto durante il warm-up della domenica precedente alla gara. “Ho capito, l’ho pianificato per un po’  , ha spiegato Redding a Crash.net dopo aver concluso 15° al Sachsenring. “L’ho già fatto a Valencia, ma era solo un piccolo tocco, era con una gomma morbida su una moto piccola, quindi ho barato, così ho pensato: devo farlo prima di lasciare il paddock quest’anno”.

Durante la gara del Sachsenring Scott Redding ha riscontrato un problema alla sua RS-GP che ha già sofferto durante il Gran Premio delle Americhe. Il calore eccessivo dallo scarico della sua Aprilia ha bruciato la sua caviglia, un inconveniente che non ha fermato la sua corsa: “E’ successo lo stesso in Texas, ma con un lungo rettilineo è normale, non si aspettava che accadesse qui. Dopo otto giri ho potuto sentirlo bruciare e stavo pensando ‘Ok, qualunque cosa sia, non mi interessa”. Redding sa già che Aprilia non lo avrà nel 2019, una notizia che non preso bene dopo averla saputa sui social. Ma ora ha applicato una nuova filosofia: godere come mai prima dell’ultimo appuntamento a Valencia. “D’altra parte, mi sto avvicinando alla fine del mio stint di MotoGP, sono qui da dieci anni, quindi se questo è l’ultimo, devo godermelo ed è quello che sto facendo”.

🔥HEAD DOWN🔥 2018. History was made🙋🏻‍♂️ 📸 @falex79 #sunday #party

Un post condiviso da Reddingpower (@reddingpower) in data: