Nuovo attacco alla F1, sport al capolinea?

F1 Silverstone 2018 (©Getty Images)

Chi è cresciuto con la F1 si ricorderà anche anni addietro si correva tutto l’anno e i weekend di gara prevedevano una sessione di prove in più costituita dal warm up, ma evidentemente secondo alcuni quello a cui si sta assistendo ora è troppo. Un troppo che  alla lunga potrebbe stancare il  pubblico 4.0 da usa e getta che non gradisce le ripetizioni e vive di momenti flash.

Questo almeno secondo il responsabile sportivo Renault Cyril Abiteboul, il quale ha voluto lanciare un monito ad indirizzo della FIA e della Liberty Media, intenzionati a fare crescere il numero degli eventi a 25.

Il Circus ha bisogno di attrarre nuovi fan, ma deve comunque rimanere qualcosa di speciale. Occorre trasmettere un messaggio orgoglioso, di motivazione, di energia. Con il calendario che abbiamo ora l’entusiasmo non è lo stesso di quando si disputavano solo 15 GP a stagione”, ha denunciato il transalpino a Motorsport.com. “Ormai il nostro sport sta diventando una routine. Un lavoro quotidiano, ossia cosa non dovrebbe essere”.

“Apprezzo il motivo per cui, dal punto di vista commerciale, si vorrebbe far crescere il numero di date, tuttavia, per quanto mi riguarda bisognerebbe apportare una riduzione massiccia e al massimo averne 15  o 18. In questo modo il valore della categoria salirebbe”, la tesi dell’esperto dirigente.

“Fare ciò significherebbe invertire il modello scelto dall’attuale proprietà”, ha puntualizzato facendo riferimento al target di espansione globale che si è posto il consorzio americano, per cui già dal 2019 dovrebbe entrare Miami e forse il Vietnam. “Sarebbe molto interessante scoprire le reazioni ad un taglio drastico. Capisco comunque che potrebbe essere un azzardo, una cosa che va al di fuori dell’odierno assetto, considerato che ogni campionato che passa la F1 prende più soldi, più contratti, più premi, e così via. Ma ad un certo punto ci sarà una rottura e vedremo se questo cambierà gli equilibri”, la provocazione finale.

Chiara Rainis