Squalo raggiunge la riva in Calabria, è panico tra i bagnanti – VIDEO

squalo
Arriva un altro avvistamento di squalo nello stretto di Messina, bagnanti nel panico

Altro avvistamento di uno squalo nel mare compreso tra Calabria e Sicilia: la Guardia Costiera invita tutti a non addentrarsi in mare aperto.

I bagnanti che si sono trovati lungo il litorale di Catona, località di mare della Calabria, hanno vissuto certamente una giornata particolare e diversa dal solito. Il tutto a causa della comparsa di uno squalo, che dal mare aperto si è inoltrato fino a pochissimi metri di distanza dalla riva. E per chi era in acqua ci sono stati panico ed emozioni forti. Non sono mancati alcuni momenti di concitazione, ma una volta al sicuro, in tanti si sono armati dei loro fidati smartphone e ne hanno approfittato per riprendere il grosso predatore marino. Lo squalo è stato mandato via grazie al sapiente intervento messo in atto dai bagnini presenti. Questo avvistamento è datato allo scorso 6 luglio, ma non è una novità da quelle parti.

Squalo a riva, diversi i casi nelle scorse settimane

Nello stretto di Messina infatti ci sono stati altri casi che hanno riguardato squali ‘troppo intraprendenti’. L’episodio più recente di manifestazione di uno squalo, prima di questo, aveva riguardato una segnalazione avvenuta tra le località di Torre Faro e Ganzirri, nel territorio di Messina. A questo nuovo avvistamento ha fatto seguito un avviso diffuso dalla Guardia Costiera. Come nel caso di contatti ravvicinati con qualsiasi tipo di animale in natura, anche stavolta c’è bisogno di mantenere la calma. A scopo cautelativo è stato consigliato poi a chiunque di non lasciare la costa per andare in mare aperto. La Guardia Costiera ha anche garantito che perlustrerà i dintorni per meglio garantire i requisiti di sicurezza dei bagnanti.