Truffa in MotoGP, promettevano pass e incontri con Valentino Rossi

Imprenditore arrestato dai Carabinieri

Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Truffa in MotoGP, promettevano pass e incontri con Valentino Rossi

La MotoGP è un circo immenso, che ogni weekend fissa i propri tendoni in una località diversa per poi sparire a fine gara. Naturalmente tra i personaggi più amati e ricercati tra i vari rider che compongono il roster del Motomondiale c’è sempre lui: Valentino Rossi.

Molti tifosi sarebbero pronti a spendere cifre assurde pur di passare anche solo pochi minuti con lui, pur di avere una foto con il Dottore. Molte persone quindi giocano con questa smodata passione per intascare lauti guadagni.

Incontri organizzati con Rossi

Come riportato da “Altarimini.it”, un imprenditore di 47 anni è stato fermato e arrestato dai Carabinieri per una seri di truffe messe a segno. La persona sarebbe stata sorpresa più volte a vendere pass fasulli per entrare ad alcune gare di MotoGP.

In alcuni casi particolari l’imprenditore prometteva anche di organizzare incontri proprio con Valentino Rossi. Le accuse mosse all’uomo sono davvero innumerevoli: sostituzione di persona, uso indebito di carte di credito e emissione di assegni falsi.

La Procura di Rimini ha emesso il mandato e per lui sono previste da scontare condanne per oltre 10 anni. Una situazione davvero intricata, che seppure indirettamente lede l’immagine della MotoGP e di Valentino Rossi.

Si spera di non dover più assistere a fatti del genere. La passione è una cosa seria ed è davvero orribile che ci siano persone che sfruttano tutto ciò per portare avanti delle truffe.

Antonio Russo