MXGP GP Asia: il dolore frena Tony Cairoli, Herlings è maestoso

Il rider siciliano frenato dai guai fisici

Tony Cairoli (Facebook)

MXGP | GP Asia: il dolore frena Tony Cairoli, Herlings è maestoso

Tony Cairoli continua a vivere una stagione decisamente sfortunata. A Ottobiano la Dea bendata sembrava sorridere all’italiano. L’infortunio di Herlings e il doppio successo del siciliano, infatti, avevano riavvicinato clamorosamente l’italiano alla vetta della classifica.

In Indonesia, nella prima manche, era continuato il momento d’oro del nostro Tony Cairoli che aveva portato a casa una strabiliante vittoria. In Gara-2 però la fortuna ha deciso di nuovo di voltargli le spalle. Dopo una rimonta clamorosa, infatti, poco dopo il sorpasso ad Herlings il fuoriclasse di Patti è caduto facendosi male alla mano e chiudendo infine al 2° posto.

Appuntamento a Loket per Cairoli e Herlings

Durante il GP d’Asia purtroppo i problemi alla mano per Tony Cairoli si sono fatti sentire eccome. Il pilota italiano in Gara-1 ha portato a casa l’holeshot, ma si è dovuto accontentare del 3° posto alle spalle di Herlings e Gajser.

Peggio però è andata in Gara-2. Herlings ha preso subito la testa della corsa mentre Tony Cairoli soffriva nelle retrovie. Purtroppo quasi a metà gara mentre era 5° in rimonta il rider siciliano è caduto ed è scivolato in 7a posizione. Da quel momento in poi ha dovuto ricostruire la sua intera gara e alla fine ha chiuso al 4° posto.

La situazione in classifica ora si fa nuovamente pessima. Herlings, infatti, comanda con 583 punti contro i 559 di Tony Cairoli. Insomma ben 24 punti di distacco. Staccatissimi, invece, tutti gli altri, con Desalle e Gajser che sono ad oltre 100 punti di distanza dal duo di testa.

Ora c’è attesa per il prossimo appuntamento mondiale che si terrà a Loket, in Repubblica Ceca il 22 luglio dove Tony Cairoli dovrà provare nuovamente a ricucire lo strappo che si è creato con Herlings, con la speranza che nel frattempo riesca a riprendere la sua piena forma fisica.

Antonio Russo