Rapina nella villa di Andrea Bocelli, lotta tra ladri e sorveglianza

Andrea Bocelli durante una esibizione canora © Getty Images

Andrea Bocelli rapina – Questa notte nella villa di Forte dei Marmi dove il tenore dormiva con la famiglia c’è stata una concitata visita dei ladri.

Notte di paura per Andrea Bocelli. La villa di Forte dei Marmi del tenore, che si affaccia proprio sul Mar Tirreno, è stata fatta oggetto di una rapina. I malintenzionati avrebbero provato ad intrufolarsi nella bella abitazione toscana di Bocelli riuscendo a forzare il cancello di ingresso per poi entrare nel giardino. Per fortuna però era in servizio la vigilanza interna, che è riuscita a sventare quanto pianificato dai ladri. Ma non è mancato qualche attimo di concitazione. A causa del quale la famiglia di Bocelli (che possiede anche uno yacht) è stata svegliata in piena notte. Con l’artista in quel momento si trovavano a letto in casa la moglie, Veronica Berti, ed i loro tre figli. Il tutto sarebbe avvenuto nel breve volgere di pochi minuti. C’è stato anche un confronto diretto tra gli agenti della sorveglianza ed i topi di appartamento, con una colluttazione alquanto rumorosa.

Rapina nella villa di Andrea Bocelli, tentativo prontamente sventato

Pochissimi minuti dopo poi è accorsa a casa Bocelli anche un’auto dei carabinieri a sirene spiegate. La lotta tra i vigilantes ed i ladri ha visto anche una delle guardie essere sopraffatta e scagliata a terra. Altri guardiani però hanno raggiunto il loro collega ed a quel punto per i malintenzionati c’è stato appena il tempo sufficiente per darsela a gambe levate. A quel punto infatti non era più possibile per loro attuare alcun piano per poter entrare all’interno e fare man bassa di denaro ed oggetti preziosi.