Bambino morto, era scomparso ieri: il corpo ritrovato molto distante in un canale

bambino morto
Bassano del Grappa, bambino morto dopo essere scomparso ieri: la vicenda è finita nel peggiore dei modi

Era scomparso ieri dopo che la mamma lo aveva perso di vista: bambino morto. Lo hanno trovato all’interno di un canale a grande distanza.

È finita in tragedia la vicenda del bambino scomparso ieri a Bassano del Grappa in una zona caratterizzata dalla presenza di canali e bacini artificiali. Il piccolo aveva 3 anni ed era originario della Costa d’Avorio. Viveva con i suoi genitori da qualche mese in un campo accoglienza allestito della zona. Il corpicino del bambino morto è stato rinvenuto alle ore 14:20 dai soccorritori che si erano dati da fare in massa allo scopo di ritrovarlo vivo. Ma fin dal primo momento si era temuto per il peggio. A partecipare le ricerche erano stati vigili del fuoco, polizia, carabinieri, le squadre di sommozzatori ed anche un elicottero per meglio scandagliare la zona dall’alto. Il piccolo è stato individuato a 5 km di distanza dal posto in cui la madre, che stava passeggiando con lui, sostiene di averlo perso di vista.

Bambino morto, due operai hanno notato il corpo

Ad accorgersi della presenza del cadavere sono stati due dipendenti del Consorzio di Bonifica del Brenta, che scorre poco distante. Sul luogo è intervenuto anche un medico legale, per constatare come da prassi l’avvenuto decesso. Il bambino è finito proprio in un punto del canale nel quale la corrente dell’acqua è particolarmente impetuosa. Per questo motivo il ritrovamento è avvenuto a chilometri di distanza. Il ripescaggio del corpo ha reso necessario abbassare artificialmente il livello del canale Vica. Già dalla nascita la sua esistenza era stata tribolata. Il bimbo era infatti nato in Algeria durante la fuga dei suoi genitori dal loro paese d’origine, nella speranza di avere un futuro migliore.