Valentino Rossi anticipa tutti: “Felice che Morbidelli guiderà una M1”

Il Dottore contento per l'arrivo di Morbidelli in Yamaha

Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi anticipa tutti: “Felice che Morbidelli guiderà una M1”

Valentino Rossi può sicuramente sorridere dopo questa prima giornata di prove. Il Dottore, infatti, ha dimostrato sia in FP1 che in FP2 di avere un ottimo passo gara e di potersi giocare la vittoria. Certo non sarà semplice perché anche il suo compagno di team Vinales sembra essere ritornato in palla e poi c’è il solito Marquez da tenere a bada.

Come riportato da “Sky Sport”, a margine delle prove Valentino Rossi ha così dichiarato: “Giornata positiva, stamattina ero 3° anche se alla fine ho messo una gomma nuova, media, quindi magari sarei stato 5° o 6°. Il pomeriggio, invece, ho finito 4°, però sono abbastanza contento. Alla fine abbiamo messo tutti la morbida per il time attack, tranne Marquez, quindi ne manca solo uno e ho finito 4°”.

Il team Yamaha-Petronas si farà

Il Dottore ha poi continuato: “Siamo tutti molto vicini, ma soprattutto è stata una buona giornata perché ho avuto un buon feeling con la moto. Qua la Yamaha va piuttosto bene, le gomme lavorano bene e questa è la cosa importante. Però c’è ancora tanto da lavorare perché in staccata non sono ancora abbastanza forte. Poi ci sarà da scegliere la gomma davanti per la gara. Questa è una delle piste più belle del mondo. Qui di solito c’è sempre il problema che piove, invece, si sta da Dio, quindi speriamo che tenga sino a domenica”.

Valentino Rossi ha infine concluso parlando del possibile team clienti Yamaha: “Questa è una cosa positiva per la Yamaha, è una cosa positiva perché è un altro team di alto livello con un bello sponsor e dovrebbe avere due piloti forti. Però quello per cui sono più felice è Morbidelli che guiderà probabilmente la M1 e quindi penso sia molto contento”.

Insomma come vi avevamo anticipato in anteprima noi di Tuttomotoriweb.com, il team YamahaPetronas si farà e come piloti avrà Pedrosa e Morbidelli.

Antonio Russo