Tom Luthi-MotoGP: addio imminente, dal 2019 ritorna in Moto2

Tom Luthi
©Getty Images

Tom Luthi-MotoGP: addio imminente, dal 2019 ritorna in Moto2.

Tom Lüthi (31 anni) è arrivato in MotoGP come vice campione del mondo di Moto2 nel 2016 e nel 2017. Come compagno di squadra del campione del mondo Franco Morbidelli, il pilota svizzero è venuto a patti con il suo sogno nella classe regina in ritardo. Le prime sette gare si sono rivelate un incubo e da Jerez al Montmelò il pilota Honda del team Marc VDS non ha quasi mai vissuto un week-end senza una caduta. Nelle ultime quattro gare il veterano si è ritirato tre volte e resta ancora a secco di punti dopo sette gare.

Due sedicesimi posti a Doha e Le Mans sono stati i migliori risultati finora. Tom Lüthi deve fare i conti con un forte compagno di squadra, che ha già raccolto 19 punti in campionato, e anche con l’imminente scissione del team belga dalla classe regina. nel futuro non sembrano esserci alternative alla Moto2: con la line up piloti ormai al completo il pilota elvetico dalla prossima stagione ritornerà nella classe di mezzo per cercare di dare l’assalto a quel titolo sfiorato già per due volte e bissare il titolo mondiale conquistato nel 2005 in classe 125.

“Non vedo l’ora di correre per la prima volta ad Assen con una MotoGP”, ha dichiarato Tom Lüthi. “Le previsioni del tempo sembrano molto buone, il che non è comune qui ad Assen, quindi non dovrei preoccuparmene. Ora dobbiamo attuare i risultati del test di Barcellona ad Assen e cercare di ottenere un feeling ancora migliore per il fronte. Certo, spero che dopo gli incidenti nelle gare precedenti potrò finalmente ottenere un risultato migliore”.