Morte Angel Nieto: lacune nelle indagini, si riapre il processo

Angel NIeto
Angel Nieto (©Getty Images)

Morte Angel Nieto: lacune nelle indagini, si riapre il processo

I figli di Angel Nieto sono finalmente riusciti a far riaprire l’inchiesta sulla morte del padre nel tribunale provinciale di Palma, per indagare sulla morte dell’ex pilota avvenuta il 3 agosto scorso dopo un incidente stradale a Santa Eulària des Riu. Nel gennaio di quest’anno i suoi avvocati hanno presentato un appello per il giudice di Ibiza per richiedere nuove prove e far luce sull’esito fatale dell’incidente. La Corte ha ordinato al giudice inquirente di riaprire il caso per la pratica di nuovi procedimenti.

Fonti spagnole affermano che i magistrati capiscono che l’attestazione della Guardia Civile non è sufficiente per stabilire le basi della causa e sostengono la tesi dei parenti secondo cui ci sono contraddizioni nel caso. Lo scorso dicembre, il capo della Corte di istruzione numero 2 di Ibiza ha optato per l’archiviazione del caso affermando che Angel Nieto è morto perché il suo casco non era fissato correttamente. Come affermava la famiglia dopo aver presentato l’appello a gennaio, “questa conclusione non è stata ricavata da alcuna prova oggettiva” e il fatto di indossare l’elmetto sbottonato “non ha avuto alcuna influenza sull’incidente”.

Secondo i familiari del campione la morte sarebbe da addebitare esclusivamente al cittadino tedesco che ha speronato il quad su cui viaggiava Nieto. Inoltre, l’appello ha evidenziato “contraddizioni e lacune molto importanti nella relazione della Guardia Civil”. Gli investigatori hanno dovuto affrontare serie difficoltà nel ricostruire l’incidente a causa della modifica delle posizioni dei veicoli e dell’assenza di tracce. A questo punto, le dichiarazioni dell’unica testimone oculare sono state fondamentali: una donna portoghese che stava andando al lavoro e che ha incrociato le strade con l’ex pilota poco prima dell’impatto. Ora, il giudice dovrà raccogliere più prove e rivalutare il caso qualora necessario.