Lewis Hamilton canta con Christina Aguilera (VIDEO)

Christina Aguilera e Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Lewis Hamilton canta con Christina Aguilera (VIDEO)

La voce circolava da un po’ di tempo ed ora è arrivata la conferma. Lewis Hamilton ha finalmente fatto il suo debutto nel mondo della musica in compagnia di un nome altisonante. Quello di Christina Aguilera. La celebre autrice di “Genie in a Bottle”, ha appena pubblicato un nuovo singolo intitolato “Pipe”, nella seconda parte cantato da una voce maschile, un tale XNDA, che in molti hanno identificato nel pilota di Stevenage.

Dal canto suo Ham, non appena incalzato dai media presenti nel paddock di Spielberg sull’argomento, ha preferito non ammettere e non smentire. “Non voglio parlarne. Sono qui per focalizzarmi soltanto sul campionato”, le sue parole.

Per chi fosse interessato a scoprire le doti canore del quattro volte iridato di F1, vi proponiamo il pezzo.

Viva gli aggiornamenti

Visto che il britannico della Mercedes è in Austria non per esibirsi al microfono, ma per un GP, non potevano mancare le domande sulle attese e sulle novità che la W09 dovrebbe “indossare” nel weekend.

Finora non abbiamo mai avuto grossi update, dunque sono eccitato all’idea di verificare il loro funzionamento in pista. Sono certo che ci aiuteranno a mettere paura agli avversari. In particolare dovrebbero garantirci un maggiore carico aerodinamico”, ha affermato soddisfatto. “Per il momento non ho ancora potuto osservar niente da vicino. Ne sono stato solo informato al mio arrivo in circuito. In precedenza ne avevamo parlato forse a Barcellona. Ad ogni modo ciò che conta è porta sfruttare al massimo il materiale a disposizione”.

In chiusura Ham ha rivelato di attendersi una qualifica molto combattuta e con distacchi ravvicinati, considerato che il Red Bull Ring è il tracciato più corto del calendario. “Tutti hanno portato degli upgrade, per cui prevedo che sarà una delle qualifiche più tirate della stagione. Questa è la mia sensazione, ma potrei sbagliarmi. Magari fosse, perché allora vorrebbe dire che conquisteremmo un uno-due con un certo margine…”.

Chiara Rainis