Terribile scontro auto-moto: una leggerezza è stata fatale ad un 22enne

Tragedia in zona Firenze questa notte. Attorno all’1,40, all’incrocio tra via Mariti e via Ponte di Mezzo, un tragico incidente ha spezzato la vita di un ragazzo di 22 anni, Filippo Antonio Migliorino, nativo di Ribera, comune della provincia di Agrigento, in Sicilia, ma che lavorava nella città fiorentina come cuoco. Il giovane era a bordo del suo scooter Aprilia Sportcity, quando stava transitando in via Mariti, proveniente da viale Redi e diretto verso piazza Dalmazia; all’incrocio con via del Ponte di Mezzo, però, il ragazzo sarebbe passato con il semaforo rosso, secondo le primissime ricostruzioni, scontrandosi con una Fiat Punto guidata da un 57enne originario del Parmense. La moto è andata distrutta e per il ragazzo a bordo non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo. Gli operatori medici sanitari intervenuti immediatamente hanno tentato di rianimarlo ma non c’è stato niente da fare.

Il giovane è stato identificato solo nelle prime ore della mattinata di oggi dai colleghi di lavoro e successivamente sono stati avvisati i familiari. Sono state le immagini di una telecamera a permettere agli inquirenti di ricostruire la dinamica dell’accaduto, confermata anche dalla testimonianza di due persone a bordo di una Smart presenti sul posto. Su disposizione del pubblico ministero il 22enne è stato portato a medicina legale dove sarà sottoposto ad autopsia e ai prelievi per accertare eventuale assunzione di alcol e stupefacenti, trattamento effettuato poi anche sull’automobilista. Entrambi i mezzi sono stati sequestrati.